Charter in Turchia, viaggio nella natura e nella storia

Le coste della Turchia offrono una natura di rara bellezza, rocce frastagliate si alternano a baie e a spiagge deserte bagnate da un mare limpido, ma non mancano numerosi porti che offrono ormeggi sicuri

VIAGGIO NELLA NATURA
E NELLA STORIA

Turchia

La costa mediterranea della Turchia, grazie all’ottimo clima di cui gode anche nelle stagioni medie, è diventata apprezzata meta di navigazione per moltissimi diportisti italiani. La Turchia è la zona ideale per crociere tranquille e rilassanti in famiglia, in barca a vela o in catamarano; infatti si possono fare solo piccoli spostamenti da una baia all’altra, dove il mare è molto calmo. Gli ancoraggi sono vicini fra loro e consentono ai naviganti di scegliere ogni giorno il luogo migliore. A bordo di barche a vela o di yacht a motore, oppure a bordo dei “gulet”, i tradizionali caicchi a vela turchi in legno, la Turchia è una meta da non perdere, velocemente e facilmente raggiungibile dall’Italia e straordinaria per le sue bellezze naturali e per le vestigia della sua affascinante storia.

Durante l’estate, il clima è ovviamente caldo, ma grazie a una costante ventilazione e alla mancanza di umidità, potrete godervi una vacanza in barca particolarmente piacevole. Il vento che soffia abitualmente è il Meltemi, con direzione da nord-ovest a sud-est, localmente chiamato “meltem”, mentre in zone, come Cesme, Izmir e Kusadasi, è chiamato “imbat”. All’inizio e alla fine dell’estate, il “meltem” soffia meno; vi sono giorni in cui è quasi del tutto assente.

Generalmente il Meltemi cala di notte, per alzarsi nuovamente il giorno successivo verso mezzogiorno. Il vento segue la costa partendo da ovest per diventare sempre più debole nei pressi delle baie. Le raffiche di vento sono particolarmente violente al nord della costa del golfo di Gokova e del golfo di Hisaronu. Il Meltemi soffia anche verso ovest lungo la costa mediterranea fino al golfo di Finike. Presso il golfo di Antalaya, vi sono sia le brezze di terra che di mare, con una predominanza in generale tra il sud e il sud-ovest.

Il bollettino meteorologico viene trasmesso sui canali VHF 16 e 67, sia in inglese che in turco, dando informazioni meteo sulle regioni del Mediterraneo e dell’Egeo. I porti turistici sono numerosi e ben attrezzati per l’ancoraggio, la manutenzione e i sevizi sono al livello dello standard europeo. I principali porti turistici in grado di offrire servizi completi sono Istanbul Atakoy, Istanbul Kalamis, Izmir, Levent Marina, Cesme Altin Yunus, Kusadast, Bodrum, Marmaris Netsel, Marmaris Albatros, Marmaris Bay Marina, Kemer Turban, Fethiye Club Marina, Antalya Setur e Kaleici Marinas. La marina di Antalia Setur, così come il villaggio di Altin Yumus a Cesme, è aperta durante tutto l’anno e dispone di attrezzature complete.

Turchia

Se è la Turchia la meta da voi prescelta per le prossime vacanze, possono essere 3 i porti di partenza per la vostra crociera: Bodrum (l’antica Alicarnasso), Marmaris (situata in un’ampia baia circondata da colline ricoperte di pini) e Gocek (originariamente un piccolo villaggio di pescatori diventato un sofisticato centro per lo yachting). Le città della costa, come Bodrum, Marmaris, Fethiye, Antalya e altre meno conosciute, rappresentano gli unici luoghi abitati che incontrerete durante la vostra crociera in Turchia, dove i tipici mercati e bazar vi attireranno con i loro colori e profumi.

Qualunque sia la regione da voi prescelta, vi suggeriamo di raggiungere in aereo Bodrum, la meta turistica più affascinante della Turchia, che offre un’esaltante vita notturna, ma dove potrete ammirare anche antiche e affascinanti vestigia, come il Mausoleo, l’anfiteatro e il Museo di Archeologia Subacquea. Bodrum, inoltre, è ben collegata all’Italia da voli frequenti. La regione intorno a Bodrum offre maggiori opportunità nella scelta degli itinerari, anche se bisogna sempre tener conto del Meltemi. Ed è quindi consigliato scegliere un itinerario che vi faccia navigare nella direzione sud-ovest, visto che le raffiche di vento sono spesso particolarmente violente, specialmente al nord della costa del golfo di Gokova e del golfo di Hisaronu. Per fortuna Il vento segue la costa partendo da ovest, per diventare sempre più debole nei pressi delle baie, che sono numerosissime e ben ridossate.

Turchia

Un itinerario particolarmente interessante è quello costiero che si snoda tra Bodrum e Fethiye. Il primo tratto, detto della costa Cariana, è caratterizzato da rilievi imponenti che si stagliano a picco sul mare, formando lunghe insenature e ampie baie con acqua chiarissima. Si possono ammirare i resti dell’antica e famosa città di Knidos nella penisola di Datca, penisola che si affaccia sul golfo di Hisaronu – giustamente considerato tra le stazioni balneari più incantevoli di tutta la costa turca. Infine si raggiunge Marmaris, che con le sue tombe rupestri apre le porte della costa licia; da non perdere le lingue di sabbia finissima dove le tartarughe caretta-caretta depositano le uova e lo splendore della Baia Blu di Oludeniz, la spiaggia più famosa dell’intera Turchia.

Un altro itinerario di navigazione è quello che da Marmaris vi porterà fino a Fethive, passando da Gocek. Tappa d’obbligo lungo la costa è quella a Ekincik, una straordinaria baia sovrastata da un eccellente ristorante. Da qui è possibile noleggiare una barca con guida locale per navigare fino al delta del villaggio Dalyan e visitare l’antica città di Caunos. Si raggiunge poi la baia del Golfo di Fethiye, dove si praticano tutti gli sport acquatici e dove la sera a terra si può cenare in un tipico ristorante turco. Fethiye, un tempo il porto principale della Licia, è un villaggio turistico sovrastato da tombe scolpite nella roccia e dalle rovine di una fortezza medievale. Da qui si può fare un’escursione culturale alle tre città antiche di Letoon, Patara e Xanthos.

Uno dei modi per apprezzare pienamente la navigazione in Turchia è quello di noleggiare un caicco, tipica goletta dotata di tutti i comfort, che consente di visitare dal mare i luoghi più belli e suggestivi della costa turca. Il caicco è una tradizionale barca da carico e da pesca usata dalle popolazioni costiere della Turchia. Ricorda i grandi pescherecci liguri e siciliani, perché ha le medesime caratteristiche ed è ideale per una comoda crociera per le sue doti: ottima tenuta di mare, grandi spazi utilizzabili sia sopra che sotto coperta, affidabilità della motorizzazione e un’estetica particolarmente accattivante, legata a linee d’altri tempi. Lunghi tra i 14 e i 30 metri, i caicchi possono avere dalle 4 alle 8 cabine e possono ospitare comodamente da 4 a 16 ospiti. Sono barche semplici, costruite in legno, sovente di pino, di solito facilmente reperibile in zona. Nessuna ricercatezza, ma il grande fascino di una barca che si integra con i suggestivi paesaggi della costa turca. Sebbene i caicchi siano barche tradizionalmente turche, negli ultimi anni alcuni caicchi costruiti in Turchia sono stati trasferiti e operano in Grecia, Croazia e sud Italia.

Equinoxe propone a noleggio in Turchia il caicco “Barbaros”, lungo 17,50 metri, con 4 cabine doppie, tutte dotate di servizi privati per gli ospiti, con 3 persone di equipaggio in alloggi separati, disponibile con imbarco a Marmaris, Bodrum e Gocek a partire da 575 euro al giorno. Tale costo è comprensivo di 4 ore di carburante giornaliere e del servizio dell’equipaggio, mentre rimane esclusa la cambusa.

L’agenzia di charter Feram Yachting di Milano offre crociere di una settimana a bordo di caicchi standard, senza aria condizionata, da 4 a 8 cabine doppie, tutte con bagno privato, che salpano ogni sabato da Bodrum o Marmaris. Il prezzo della crociera per persona parte da 435 euro al giorno, pensione completa.

L’agenzia Forzatre di Lavagna (GE) ha una vasta flotta di caicchi noleggiabili con equipaggio, il cui numero può variare da 2, 3 fino a 4 membri. La lunghezza dei caicchi proposti è varia: dal più piccolo, lungo 23 metri, al più grande, il magnifico bialbero motorsailer “Kaptan Yilmaz 3” lungo 31,25 metri e largo 7,40, in grado di ospitare comodamente 12 ospiti in 6 cabine. A bordo particolarmente ricca è l’attrezzatura per lo svago, che comprende uno “speedboat” con fuoribordo da 50 HP, una tavola a vela, sci d’acqua, 2 canoe e attrezzatura snorkeling e pesca; non mancano inoltre TV al plasma con lettore DVD e stereo con lettore CD.

L’agenzia Pietro Cuccia Yacht Broker, attiva a Palermo sin dal 1922, è specializzata in noleggio di imbarcazioni in Turchia e offre una vasta gamma dai caicchi alle barche di lusso, dai monoscafi a vela ai catamarani, con base nautica nei migliori porti di imbarco/sbarco della Turchia: Bodrum, Fethyiye, Gocek o Marmaris. Per il charter di lusso Pietro Cuccia propone un magnifico motoryacht lungo 40 metri, in grado di ospitare fino a 12 croceristi, oltre a 7 persone di equipaggio. Grazie ai suoi 2 motori Caterpillar da 2.250 HP ciascuno, raggiunge facilmente i 17/20 nodi di velocità. È dotato di una suite, con letto matrimoniale e bagno con vasca Jacuzzi, 4 cabine con letto matrimoniale e servizi e una cabina con 2 letti in piano e servizi. Gli interni, composti da ampio salone con annessa sala pranzo, tutti rigorosamente con aria condizionata, sono estremamente confortevoli e lussuosi. Il prezzo per il noleggio dell’intera imbarcazione in alta stagione è di euro 68.000 a settimana, incluso equipaggio. Fra le offerte di Pietro Cuccia non mancano i tradizionali caicchi turchi, di cui riportiamo di seguito solo alcuni esempi: un caicco con 12 letti in 6 cabine doppie con servizi annessi ha un costo giornaliero compreso fra 980 euro al giorno in luglio e 1.800 in agosto, equipaggio incluso. Un caicco con 16 letti in 8 cabine doppie con servizi annessi ha un costo giornaliero compreso fra 1.600 euro al giorno in luglio e 2200 in agosto, equipaggio incluso. Passando alle barche a vela (monocarena e catamarani), ecco alcune proposte: un Bavaria 38 del 2005 con 7 letti in 3 cabine doppie + dinette al prezzo di 1.650 euro settimanali senza skipper in alta stagione. Un Cyclades 50.5 del 2007 con 12 letti in 5 cabine doppie+dinette al prezzo di 3.980 euro settimanali senza skipper. Fra i catamarani segnaliamo un Lavezzi 40 del 2005 con 8 letti in 4 cabine doppie al prezzo di 3.350 euro settimanali da maggio a luglio e 3.750 in agosto senza skipper. Infine, un Nautitech 47 del 2007 con 9 letti in 5 cabine doppie + dinette con aria condizionata, viene proposto al prezzo di 6.100 euro settimanali in agosto senza skipper.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.