Cerca una prova di navigazione o un arretrato

Prova in Mare del Targa 35 OY BOTNIA MARIN AB

Imbarcazione provata sul numero 654 di Nautica

Un cabinato originale, pratico e protettivo, dalle prestazioni insospettabili.

Quando Johan Carpelan vuole esprimere sinteticamente l’essenza delle sue barche, ricorre quasi sempre a uno slogan dal sapore automobilistico: le 4 x 4 del mare. E chi ha avuto l’opportunità di provare almeno uno degli otto modelli che attualmente compongono la celebre linea denominata Targa prodotta dal suo cantiere di Malax, nella Finlandia Occidentale, non può che concordare su questa analogia.

Non fa eccezione il 35 di questa prova che, per carattere, impostazione d’uso e brillantezza di prestazioni, può effettivamente essere paragonato a un suv Touareg se non addirittura a un Cayenne. Esteticamente parlando, lo scafo è tipicamente nordico nella sua essenzialità: di slanci non troppo accentuati, appena inarcato sulla linea di coperta e dotato di una sovrastruttura dalla forma squadrata, ricorda vagamente certi rimorchiatori oceanici. Un’impronta da lavoro che, una volta entrati nella cabina, si trasforma in un’atmosfera più calda e accogliente, pur senza perdere quel senso di praticità che caratterizza ogni elemento.

La stazione di guida, assai comoda soprattutto se si pilota in posizione eretta, è sulla dritta, mentre sul lato opposto si trova la cucina a scomparsa: un vano attrezzato che, se proprio non permette di preparare pasti elaborati, dispone comunque di tutto quel che serve. Il retrostante quadrato, con dinette a “L”, gode della luminosità e della visuale consentita dalle finestrature che si aprono su tutti i lati. Le due cabine-letto, grazie alla loro posizione alle estremità del volume abitabile, offrono un’ottima privacy: quella prodiera dispone di due cuccette a “V” trasformabili in matrimoniale e di una toilette separata (un optional installato nell’unità della nostra prova); quella poppiera comprende un matrimoniale più una cuccetta singola ed è anch’essa dotata di una toilette separata che, invece, è standard.

In navigazione, il Targa 35 sfodera una grinta quasi insospettabile, consistente non soltanto nell’ottima velocità massima di oltre 43 nodi, ma anche nell’eccellente maneggevolezza che gli è consentita dal perfetto accordo tra carena e piedi poppieri. In manovra a lento moto, tutto è reso semplice da quello stesso joystick che la Volvo Penta prevede per la trasmissione Ips, che è prevista tra le motorizzazioni alternative.

SCHEDA TECNICA

  • Progetto: Studio tecnico cantiere
  • Costruttore: Oy Botnia Marin Ab, P.O. Box 9, FIN-66101 Malax, Finlandia, tel. 00358 207 641400, fax 00358 6 3651551; info@targa.fi; www.targa.fi
  • Importatore: Passepartout Yachting / Giaroli, corso Italia 13, 58015 Orbetello (Gr), tel. 0564 860235, fax 0564 860870; info@giaroli.it; www.giaroli.it
  • Categoria di progettazione CE: B
  • Lunghezza massima f.t.: m 11,85
  • Lunghezza scafo: m 11,01Larghezza massima: m 3,50
  • Immersione alle eliche: m 1,10
  • Dislocamento a vuoto: kg 8.000
  • Dislocamento a pieno carico: kg 10.000
  • Portata omologata persone: 12
  • Totale posti letto: 4Motorizzazione della
  • prova: Volvo Penta D6-400
  • Potenza complessiva: 2 x 400 HPTipo
  • di trasmissione: piede poppiero DuoProp
  • Peso totale motori con invertitori: 2 x 785 kg
  • Rapporto dislocamento a vuoto dell’imbarcazione/potenza motori installati: 10:1
  • Prestazioni dichiarate: velocità massima 43 nodi; velocità di crociera economica 23 nodi; consumo a velocità di crociera 52 l/h
  • Capacità serbatoio carburante: 1.185 litri


Prezzo base: Euro 374.000 IVA esclusa franco cantiere.
Prezzo della barca provata: Euro 460.000 Iva esclusa.

COSTRUZIONE E ALLESTIMENTO

Materiali: scafo e coperta in sandwich di vetroresina – Tipo di stratificazione: manuale – Geometria della carena: “V” – Elementi di ventilazione: pattini longitudinali – Attrezzature di prua: verricello salpancora; 2 bitte; 2 passacavi; pulpito – Attrezzature di poppa: 4 bitte; 1 portello inox; doccia; presa d’acqua; doccia – Plancetta poppiera: a sbalzo, con superficie di teak e gavone integrato – Interni: il quadrato, a livello della coperta, è composto da una dinette a “L”, alla quale può aggiungersi il divanetto frontale con spalliera reclinabile; il tavolo centrale, su colonna, può essere abbassato a formare una cuccetta di fortuna. La plancia ospita la timoneria, a dritta, e un vano cucina a scomparsa, a sinistra. Su quota inferiore, a prua, una cabina con cuccetta a “V” e toilette separata (optional); a poppa, in corrispondenza della dinette, un letto matrimoniale, una cuccetta singola di fortuna e un locale toilette.

LA PROVA

CONDIZIONI – Vento: forza 2 – Mare: 1 – Carichi liquidi: 2/4 – Persone: 2 – Stato dell’opera viva: buono.

RILEVAZIONI – Velocità minima di planata (flap e/o trim a zero): 15 nodi – Velocità minima di planata (flap e/o trim estesi): 14 nodi – Velocità massima: 43,1 nodi – Velocità al 90% del numero di giri massimo: 38 nodi – Fattore di planata: 2,87 (elevato).

MISURAZIONI – Area pozzetto: mq 6 – Altezza massima interna (zone transitabili): m 2,10 – Altezza minima interna (zone transitabili): m 1,73 – Altezza alla timoneria interna: m 2,05 – Altezza sala macchine: m 1,10 – Larghezza minima passavanti: m 0,40.

Per conoscere le valutazioni complete puoi ordinare una copia di questa prova di navigazione direttamente compilando il modulo posizionato qui in basso.

Lascia un commento