Le vicende dei porti turistici siciliani sono sempre un po' tormentate e neppure il Porto Turistico di Marina di Ragusa fa eccezione. di Lydia Gaziano Scargiali Volendo fare un breve riepilogo della sua storia, il Porto turistico di Marina di Ragusa è stato realizzato con capitali privati, dunque senza finanziamenti pubblici; completato nel 2009, venne inaugurato con una memorabile festa che vide la partecipazione entusiastica di tutta la popolazione. Non a caso, infatti, a differenza di ciò che a volte accade per altri porti turistici siciliani, la struttura ha sempre goduto del pieno sostegno dei suoi abitanti. La società costruttrice, poi commissariata, era la Tecnis di Catania che fu in grado, tuttavia, di portare a termine i lavori. Oggi il porto è gestito dalla società privata Porto turistico Marina di Ragusa Spa ed è dotato dei servizi più moderni, potendo accogliere fino a 700 imbarcazioni. E’, inoltre, situato in una posizione strategica: a Sud-Est della Sicilia, di fronte all’arcipelago maltese, da cui dista 52 miglia, e sulle rotte verso la Grecia, l’Adriatico e l’Africa settentrionale.

Leggi tutto l'articolo Abbonati

Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online