Lo scorso 22 giugno è sceso in acqua il primo esemplare di Franchini MIA 63, motoryacht progettato da Massimo Franchini e costruito dal Cantiere Navale Franchini.
Madrina del varo è stata Mia Franchini, figlia del progettista e musa ispiratrice di questo progetto che fa dell’innovazione stilistica uno dei suoi punti di forza. Elemento di distinzione è il disegno della prua con le sue superfici diamantate che integra l’ancora a scomparsa.
Il varo è stato anche occasione per testare in acqua il nuovo modello che, forte di due motori Volvo Penta IPS900 da 745 HP, nonostante le 16 persone a bordo, ha raggiunto in breve tempo la velocità massima di 27,2 nodi a 2.350 giri, con un consumo di 90 litri per motore. Alla velocità di crociera di 22 nodi, i consumi si sono attestati sui 69 litri per motore.
La carena nata dallo studio Naos di Roberto Prever, ha dimostrato di riuscire a mantenere un assetto longitudinale corretto durante tutta l’accelerazione, anche durante l’ingresso in planata che è avvenuto a circa 15 nodi, e nonostante il carico presente a bordo.
Per ulteriori informazioni: Cantiere Navale Franchini; Via Lungo Darsena 57, 47843 Misano Adriatico (RN); tel. 0541 085273; www.franchiniyachts.com – info@franchiniyachts.com