Biblioteca di bordo, Filo da torcere

Libri di mare: Filo da torcere La costruzione delle corde e il lavoro dei cordai di Roberto Guzzardi, Alberto Razeto Associazione Culturale “Storie di Barche” (tel. 010 3460160)

Filo da torcere
La costruzione delle corde e il lavoro dei cordai

di Roberto Guzzardi, Alberto Razeto

Associazione Culturale “Storie di Barche” (tel. 010 3460160)

140 pagine

Il prezzo, se indicato, si riferisce al momento della pubblicazione
della recensione sulla Rivista Nautica

Viene qui affrontato un aspetto particolare della storia dell’uomo: l’importanza della corda. Dopo un breve excursus storico sul suo utilizzo nei tempi passati, risulta particolarmente interessante l’intervista a Italo Cella, cordaiolo a Chiavari negli anni ’60, che racconta come la corda fosse diffusa e richiestissima dal mercato per numeri usi: veniva utilizzata quotidianamente da agricoltori, pescatori, tappezzieri, mulattieri e per trasporti di ogni genere. La lavorazione partiva prevalentemente da matasse di canapa lunghe circa tre metri che, una volta pulite e pettinate, venivano filate con un pettine. Gli altri materiali utilizzati erano cocco, manilla, sisal e lino. Gli altri capitoli sono dedicati alla storia di alcune corderie liguri fra cui la corderia Minetti di Rossiglione ancora in attività. Quest’opera ricca di nozioni tecniche sulla lavorazione delle corde, risulta di notevole interesse e particolarmente lodevole per l’immenso e preciso lavoro di ricerca svolto dagli autori.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.