HI-PERFORMANCE ITALIA SCALA LA CLASSIFICA DEL MONDIALE X-CAT

A Shanghai conferma nella top five per il team partenopeo che sale al sesto posto nella generale

            Prosegue la crescita del team Hi-Performance Italia, che nell’ultima prova del gran premio di Shanghai si è confermato nella top five con un quinto posto prestigioso, arrivato dopo una splendida partenza che aveva portato lo scafo partenopeo fino al terzo posto. L’ingresso della Pacecat dopo un cappottamento, però, ha rimescolato le carte, pur confermando ai vertici il team della famiglia Schiano, ormai temuto dai grandi campioni del circuito mondiale. Il risultato della gara di oggi permette a Giuseppe e Rosario Schiano, i fratelli sempre più affiatati a bordo dello scafo, di salire in sesta posizione nella classifica generale del Mondiale X-Cat, scalando due posizioni e confermandosi il primo team tutto italiano. Anche nella classifica della Pole Position Hi-Performance Italia sale, passando dal settimo al quinto posto. Risultati frutto anche del lavoro del team manager Antonio Schiano e del supporto tecnico di Vincenzo Alessio, Vincenzo Guidone e Ciro Pietrangeli e quello delle aziende Supermercati Piccolo, McDonald Salerno e Sunrise.

            “Siamo molto soddisfatti di questi tre giorni di gara e di aver già portato la barca a prestazioni di alto livello – spiega Antonio Schiano -. Anche i piloti più esperti adesso ci guardando con attenzione e cercano di crearci difficoltà, soprattutto in partenza, con un po’ di sana cattiveria agonistica. In sole tre gare Giuseppe e Rosario hanno ottenuto una crescita costante, c’è da lavorare ancora tanto sulla barca e sull’intesa, che si può costruire solo gara dopo gara, ma la strada è quella giusta. Io sono molto contento perché il risultato è importante, in un circuito molto competitivo. Abbiamo dimostrato di potercela giocare con i professionisti e grazie alla mia lunga esperienza nella nautica siamo riusciti a scegliere per la seconda volta una grande barca per competere a questi livelli. A questo si è aggiunto il lavoro sul piano tecnico di Rosario, che è riuscito a capire in breve tempo come settare il catamarano, e la capacità di driver di Giuseppe che ha sublimato il tutto”.

            L’ultima tappa del Mondiale X-Cat si correrà ad Dubai dal 12 al 14 dicembre.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE