Due medaglie iridate per l’Italia nel Circuito F/350 in Repubblica Ceca

Grandi festeggiamenti per i colori azzurri ieri, domenica 8 settembre, a Jedovnice in Repubblica Ceca, dove si è conclusa la manifestazione Circuito valida quale Campionato Mondiale F/350 in tappa unica e quale tappa finale dei Mondiali F/500 e F/125.
La lotta per aggiudicarsi il titolo Mondiale F/350 si è svolta sostanzialmente tra due piloti italiani, Claudio Fanzini e Massimiliano Cremona.  
Entrambe gli azzurri hanno vinto due manches a testa, ma la medaglia d’oro è andata da regolamento a Claudio Fanzini, che è stato autore della manche più veloce.
Ennesimo splendido successo per Fanzini, il campione piacentino di Monticelli, nato a Corso nel 1979 e portacolori dell’Effeci Racing Team, quest’anno già campione Mondiale ed Europeo della classe F/250. In Repubblica Ceca ieri ha incamerato anche il titolo mondiale 2019 della F/350, il suo terzo titolo in carriera in questa classe dopo quelli ottenuti nel 2014 e nel 2018.  
Ottima prestazione e grande soddisfazione anche per Massimiliano Cremona, l’unico pilota che è stato in grado di contrastare Fanzini. Cremona, classe 1985, piacentino dell’AMD San Nazzaro si è così aggiudicato l’argento iridato.
Bronzo mondiale della F/350 al ceco David Loukotka.
Appena fuori podio, il piacentino Marco Malaspina (Circolo Nautico Chiavenna), che ha chiuso al 4° posto della classifica finale.
A Jedovnice si sono disputate anche le ultime e decisive tappe dei Mondiali F/500 e F/125.
Il titolo iridato 2019 della F/500 è andato all’ungherese Attila Havas; argento allo slovacco Marian Jung; bronzo al polacco Marcin Zielisnki.
Nel Mondiale della F/125, oro e argento alla Polonia, con Sebastian Kecinsky e Henryk Synoracki; la medaglia di bronzo è finita nelle mani dello statunitense Todd Andersson.
Quarto piazzamento a Jedovnice e 7° posto nella classifica finale per Luca Finotti, il cremonese residente a Monticelli d’Ongina, portacolori della A.M. D. San Nazzaro.
Classifiche complete su: www.uim.sport

VIVERONE (BI) – 7-8 settembre 2019
Si è concluso domenica 8 settembre, sulle acque del lago piemontese di Viverone (Biella), il Water Festival, “5° Gran Premio di Motonautica Circuito – Lago di Viverone”, che ha visto i piloti impegnati nelle tappe del Mondiale F4 e della Formula Junior Elite.
Il Campionato Mondiale di F4, al suo secondo e decisivo appuntamento stagionale, ha visto i 9 piloti partecipanti (provenienti da 8 diverse nazioni) sfidarsi per la conquista del titolo mondiale 2019.
Campione del mondo si è a laureato il finlandese Tuukka Lehtonen; argento al lettone Nikita Lijcs, mentre il bronzo l’ha vinto un altro pilota finlandese Alexander Lindholm.
Undicesimo posto (su i 17 piloti iscritti al Mondiale) per l’unico azzurro in gara, Christian Spatola, il napoletano del Circolo Polisportiva Argo Dilettantistica.
Nella Formula Junior Elite, arrivata qui al quarto appuntamento stagionale, continua a macinare punti Biagio Capuano, il napoletano dell’ASD Ammuina leader di classifica provvisoria di Campionato.
Capuano si è infatti aggiudicato anche la gara piemontese, regolando il comasco Leonardo Pascali e il pavese di Chignolo Po Andrea Cavalloni, (rispettivamente 2° e 3° classificati di giornata).
La Formula Junior Elite vede ad oggi al comando dei primi tre posti della classifica Biagio Capuano (a punti 52), seguito nell’ordine da Ottavio Massimo Petroni (p.45) e Oleg Bocca (p.37).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE