Ci sono volute dodici Route du Rhum prima che un italiano, a bordo di una barca pensata e costruita in Italia, salisse sul podio della regina delle transat. Secondo dei Class 40 con Allagrande Pirelli, Ambrogio Beccaria entra nel club dei campioni della vela oceanica.  
regata

Partenza della Route du Rhum

  Mentre il nostro Ambrogio nazionale agganciava dopo il passaggio delle Azzorre il terzetto di testa e si avviava alla conquista del podio della sua classe, due dei 138 solitari partiti il 9 novembre da St. Malo tagliavano, a poco più di 6 giorni dalla partenza, il traguardo a Pointe-à-Pitre dopo un match-race a rotta di collo, con giornate a velocità fra i 40 e i 50 nodi e tre robuste depressioni da negoziare prima di raggiungere gli alisei, questa volta più volubili e capricciosi del solito.

Scarica Nautica Digital

Questo articolo è disponibile solo per gli abbonati.