SETTIMANA DI GRANDI SUCCESSI PER LA VELA ITALIANA

6 MEDAGLIE PER L’ITALIA AI MONDIALE GIOVANILI 49er/49erFX/Nacra 17 e PARA WORLDS

Due ori ai Mondiali U23 49erFX e Nacra 17 in Norvegia

Alexandra Stalder con Silvia Speri (CN Bardolino/FV Peschiera) e Gianluigi Ugolini con Maria Giubilei (Compagnia Vela Roma) vincono i Mondiali U23 delle classi 49erFX e Nacra 17 a Risor in Norvegia.
Nel doppio acrobatico 49erFX, dopo una settimana a rincorrere la vetta della classifica, Alexandra Stalder e Silvia Speri (CN Bardolino/FV Peschiera) completano la rimonta e concludono sul gradino più alto del podio. Nei Nacra 17 l’equipaggio italiano composto da Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia Vela Roma) conferma la vittoria al mondiale giovanile del 2018 e, dopo una settimana dominata fin dall’inizio, conquista una meritatissima medaglia d’oro.

Michele Marchesini, Direttore Tecnico FIV:
“Ottimi risultati e grande rilievo al Mondiale U23 di FX e Nacra 17. Stiamo investendo molto, abbiamo iniziato a costruire dopo Rio e siamo sulla buona strada.”

Daniel Loperfido, Tecnico Federale 49erFX:
“Le ragazze sono state fantastiche, siamo arrivati qui sapendo di dover competere contro avversari molto forti, abbiamo impostato la settimana cercando di fare meno errori possibile per non avere dei brutti scarti. Alexandra e Silvia hanno gestito perfettamente tutte le regate gestendo la classifica. Dal punto di vista mentale hanno dimostrato tenuta e determinazione e anche oggi hanno fatto delle ottime partenze, erano molto concentrate.”

Alexandra Stalder:
“E’ stata una settimana molto difficile, abbiamo trovato condizioni sempre diverse ma abbiamo avuto subito buone sensazioni, anche quando abbiamo incontrato delle difficoltà la reazione è sempre stata lucida e propositiva. Il giorno che abbiamo rotto il bompresso e subìto la squalifica non ci siamo abbattute e anzi siamo subito tornate in regata senza perderci d’animo. Abbiamo gestito bene tutta la settimana e anche la velocità in acqua era buona. Arrivavamo dallo stop per la maturità e siamo rimaste stupite da come ci siamo subito sentite a nostro agio in barca. Anche con il nostro allenatore Daniel Loperfido ci siamo trovate benissimo, non ci aspettavamo un risultato di questo tipo, pensavamo di poter entrare nelle prime dieci.  Siamo felicissime!”

Gianluigi Ugolini:
“Settimana perfetta anche se abbiamo provato a complicarcela più volte, oggi per esempio abbiamo preso un OCS ma abbiamo sempre mantenuto la calma e abbiamo vinto un bellissimo oro. Siamo sempre stati molto veloci, noi amiamo il vento sostenuto ma anche nelle giornate di vento leggero ci siamo sempre trovati molto bene grazie agli allenamenti svolti con la squadra federale.
Ottima l’organizzazione di questo Mondiale con tutta la manifestazione ospitata all’interno della città, è stata una bellissima esperienza. Ora rientriamo in Italia e riprendiamo glia allenamenti con la squadra italiana, avanti così!”

 

Due ori al Mondiale U24 della classe 470

Con le Medal Races odierne si sono conclusi a Portoroz in Slovenia i 470 Junior World Championship 2019.
Dopo l’oro vinto ieri, con una giornata di anticipo, da Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) oggi arriva in classifica Men/Mixed anche il primo posto di Maria Vittoria Marchesini e Bruno Festo (SV Barcola Grignano/LNI Mandello).
A confermare il buon lavoro svolto sugli equipaggi misti in vista dell’Olimpiade di Parigi 2024, arriva anche il secondo posto mixed di Andrea Totis e Alice Linussi (LNI Mandello/SV Barcola Grignano). Medaglia d’argento 470 men/mixed per Gottlich/Klasen (GER) e bronzo per Schluter/Eichhorst (GER).
Nella classifica femminile a vincere l’oro sono le tedesche Wanser/Wanser, argento per Amar/Riou (FRA) e bronzo per Dahnke/Winkel (GER). Le nostre Luisa Penso e Anna Pagnini (YC Adriaco) chiudono il Mondiale in nona posizione.
Prossimi appuntamenti per la classe 470 i Campionati Europei Junior in Spagna dal 23 al 30 luglio e il Mondiale di classe sul campo di regata olimpico di Enoshima dal 2 al 9 agosto.

Giacomo Ferrari:
“Vincere così dà grande soddisfazione, abbiamo avuto ogni tipo di condizione e anche i primi giorni, con vento leggero dove dovevamo gestire la regata dal punto di vista tattico, siamo andati molto bene. Poi il terzo giorno è arrivato finalmente vento teso e siamo andati benissimo ma lo sapevamo perché amiamo quelle condizioni. Il quarto giorno con un ottavo non abbiamo iniziato benissimo ma ci siamo subito ripresi vincendo la seconda regata.  Quando c’è stato da dare l’accelerata finale abbiamo vinto la regata con un grosso distacco sul secondo. Oggi in Medal siamo stati molto tranquilli anche perché avevamo già la certezza dell’oro e c’era chi si stava giocando una medaglia. Siamo contentissimi!”

 

Oro e argento ai Para World Sailing Championship 2019 

Giornata conclusiva a Puerto Sherry in Spagna per i Para World Sailing Championships 2019. Oggi – domenica 7 luglio – si sono svolte le Medal Race per tutte le classi in gara e sono state assegnati i titoli mondiali per l’anno 2019.

Gli azzurri Fabrizio Olmi (LNI Milano) e Davide Di Maria (SC Garda Saló) vincono la medaglia d’oro in rimonta ai danni dei canadesi John McRoberts e Scott, argento, e dei britannici Will Street e Jonathan Currell, bronzo. Chiudono in quarta posizione, a poche lunghezze dal podio, gli altri italiani Marco Gualandris (ADV Alto Sebino) ed Emiliano Giampietro (YC Punta Ala).

Nei 2.4 mR l’azzurro Antonio Squizzato (SC Garda Saló) si piazza al secondo posto nella Medal Race odierna e conferma il secondo piazzamento in classifica generale, portando così a casa la medaglia d’argento e il titolo di vice campione del mondo di classe. Davanti a lui, in prima posizione, il dominatore incontrastato della settimana di gare, il francese Damien Seguin, medaglia d’oro e terzo il norvegese Bjørnar Erikstad, medaglia di bronzo.

Negli Hansa 303 maschili vince l’oro il polacco Piotr Cichocki seguito dall’australiano Chistopher Symonds, argento e dal taiwanese Chi Chian Wu, bronzo.

Negli Hansa 303 femminili si aggiudica la medaglia d’oro la spagnola Violeta Del Reino; completano il podio l’australiana Alison Kathryn Weatherly, argento e la brasiliana Ana Paula Gonçalves Marques, bronzo.

Fabio Colella, Consigliere FIV:
“Anno d’oro per la vela parasailing questi nuovi successi indicano che siamo sulla strada giusta. Abbiamo aumentato i numeri dei partecipanti a questa disciplina e su tutto il territorio, oggi, si può fare vela parasailing. I nostri circoli, le nostre zone FIV stanno mettendo impegno e dedizione nella promozione e reclutamento di nuovi atleti parasailing. In tre anni di attività abbiamo aumentato la base di atleti e i vertici si sono rinforzati ed oggi, come sempre avviene nello sport, i risultati parlano chiaro. Altro punto di forza è stato aumentare i corsi di aggiornamento per i nostri istruttori federali e questo ha fatto alzare di tanto il livello tecnico. Devo ringraziare tutto il gruppo e team di istruttori che sono dietro questo successo Filippo Maretti, Beppe Devoti, Fabio Barbieri.”

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE