Vele Storiche Viareggio, al 15° raduno anche la barca d’epoca per i disabili e le Falchette di AIRC contro il cancro

Non solo regate. La quindicesima edizione del raduno Vele Storiche Viareggio, in programma dal 17 al 20 ottobre, si prospetta come un contenitore di numerose iniziative legate alla tradizione navale. Tra le 50 imbarcazioni attese a Viareggio anche Cadamà, la prima barca classica in legno attrezzata per ospitare disabili in carrozzina, e Tirrenia II del 1914, la barca-simbolo di questa edizione con a bordo le Falchette di AIRC che promuoveranno la ricerca contro il cancro. Chi lo vorrà potrà seguire le regate in mare a bordo di scafi storici.  

 

LA FLOTTA DI VELE D’EPOCA IN ROTTA VERSO VIAREGGIO

Sono ormai chiuse le iscrizioni al 15° raduno Vele Storiche Viareggio che per questa edizione ha raggiunto  la ragguardevole quota di 60 imbarcazioni partecipanti. L’evento, che si svolgerà dal 17 al 20 ottobre 2019, è organizzato dall’omonima associazione con il Club Nautico Versilia, che come ogni anno contribuirà in maniera determinante alla perfetta riuscita dell’importante appuntamento mettendo a disposizione la prestigiosa sede sociale, le strutture per l’accoglienza degli equipaggi e i mezzi per l’assistenza in banchina. “Anche quest’anno”, ha dichiarato Gianni Fernandes, il presidente VSV, “si svolgeranno tre regate, da venerdì a domenica. Chi vorrà potrà seguirle dal mare a bordo dei velieri Pandora, Nellie, del ketch Armelea o sul motoryacht classico Ramona inoltrando la richiesta al nostro sito https://velestoricheviareggio.org/benvenuti-a-bordo/. Inoltre, le barche che arriveranno da sud potranno godere di una convenzione di ormeggio valida dal 14 al 27 ottobre presso il Porto di Pisa (segreteria@portodipisa.it)”. “Il Raduno Vele Storiche Viareggio”, ha aggiunto l’Ammiraglio Marco Brusco, vice presidente del Club Nautico Versilia, “è sempre stato in crescita. Il traguardo delle quindici edizioni testimonia come il nostro sodalizio, in collaborazione con le Vele Storiche Viareggio, non abbia mai smesso di credere a una manifestazione che ha sempre messo al primo posto la tutela e la salvaguardia delle barche storiche. Si tratta innanzitutto di un‘operazione culturale, incentrata sulla conservazione della memoria e priva di ogni logica di tipo commerciale”. Il XV raduno Vele Storiche Viareggio è patrocinato dalla FIV, Federazione Italiana Vela, con la collaborazione dell’AIVE, l’Associazione Italiana Vele d’Epoca responsabile della stazzatura delle imbarcazioni e delle classifiche per coloro che avranno scelto di regatare col certificato di stazza CIM.

 

GLI SPONSOR

Gli sponsor della XV edizione del raduno Vele Storiche Viareggio saranno Mediterranean Yacht Maintenance di Antonio Farigu, specializzata nell’assistenza, manutenzione e revisione di motori marini in tutto il Mediterraneo, il Cantiere Navale Del Carlo di Viareggio, maestri nel restauro di scafi d’epoca, Azimut Wealth Management, Cioni, Veleria Millenium, 4F Group, Tera, Frisbi Energia, Navigo, Luxury Charter Portofino, Formulamare. Sponsor tecnici: Cantine Castelli del Grevepesa fornitori del vino per la cena, Picchiani & Barlacchi, Europromo, 4F Group, Vitasnella, Rose Barni, Consorzio Del Prosciutto Toscano, Pasta Masseria Canestrello, Caffè New York, Mikila, Yacht Broker, Classic Drives, Oriora, Ubi Maior, Perini Navi, Punto Nave, Bertacca, Marine Store, Extrema Ratio, Excibus, Richmond’s, iCARE, Viareggio Porto, Approdo Calafati/Lenci Sub, Porto di Pisa.

 

CADAMÀ, LA BARCA PER DISABILI PRESENTATA AL CLUB NAUTICO VERSILIA

Nel periodo antecedente il raduno il Club Nautico Versilia ha tenuto a battesimo una conferenza per presentare il ketch bermudiano di 22 metri Cadamà, il primo Maxi Yacht in legno costruito nel 1971 su progetto dell’inglese Laurent Giles, oggi attrezzato per potere regatare con i disabili. La barca, commissionata all’epoca dall’industriale ed ex presidente del Milan Albino Buticchi, parteciperà per la prima volta al raduno viareggino con a bordo fino a quattro persone in seggiola a rotelle. Il progetto, voluto e promosso dal 52enne milanese Andrea Brigatti, dal 2003 costretto su una carrozzina, è sostenuto dall’Associazione ‘I Timonieri Sbandati’. Cadamà, di base a Riva di Traiano, è reduce da una partecipazione nel 2018 alla 50esima edizione della Barcolana di Trieste, dove si è piazzata al 206esimo posto su 2689 partecipanti.

 

LE FALCHETTE DI AIRC IN REGATA CONTRO IL CANCRO

A Viareggio, a bordo di Tirrenia II, si imbarcheranno le Falchette di AIRC, un equipaggio interamente femminile capitanato dalla navigatrice e scrittrice Lucia Pozzo che promuoverà le attività della Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro. La fondazione, nata nel 1965, sostiene progetti scientifici volti a sostenere la ricerca per la cura delle malattie oncologiche. Le Falchette-veliste prenderanno parte attiva alle regate e saranno a disposizione di chiunque desidererà conoscere maggiori dettagli sui traguardi raggiunti, sulla borsa di studio che porta il loro nome, sulle iniziative intraprese a livello nazionale e su eventuali prossimi appuntamenti. In passato le Falchette hanno già partecipato ad importanti eventi velici come la 151 Miglia, la Women’s Sailing Cup e la Millevele di Genova. A Viareggio sarà la prima volta che si imbarcheranno su una vela d’epoca ultracentenaria come Tirrenia II.

 

I TROFEI IN PALIO

Tutti gli yacht partecipanti al XV raduno Vele Storiche Viareggio, indipendentemente dal fatto di essere soci VSV, potranno concorrere all’assegnazione del Challenge Ammiraglio Florindo Cerri e del Trofeo Vele Storiche Viareggio. Gli scafi costruiti dal noto cantiere ligure Sangermani torneranno a contendersi anche il prestigioso Trofeo Challenge Sangermani, vinto in passato da titolati scafi come Chaplin del 1974 della Marina Militare, Namib del 1967 e il 6 Metri S.I. (Stazza Internationale) Valentina del 1975. A Viareggio sono previste una decina di Sangermani. Dopo 80 anni verrà riassegnata, alla barca che nell’anno in corso abbia effettuato e documentato la più interessante navigazione d’altura, valorizzando l’aspetto crocieristico indipendentemente dalle miglia percorse, anche la Coppa Tirrenia II, dal nome dello yacht del 1914 appena restaurato dal Cantiere Del Carlo presente a Viareggio. Le premiazioni si terranno domenica 20 ottobre, dopo l’ultima regata in programma, presso le sale del Club Nautico Versilia.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE