Certificati d’uso del motore

I certificati d’uso del motore tratti dalla Guida del Diportista, con i documenti, le dotazioni di sicurezza, lo scadenzario, leggi, decreti e tutto quanto serve sapere per navigare tranquilli nei mari italiani

Aggiornamento: Aprile 2014

Il codice della nautica ha soppresso il certificato d’uso del motore;
il documento è stato sostituito dalla dichiarazione di potenza rilasciata dalla casa costruttrice su apposito modello contenente le caratteristiche tecniche costruttive, la potenza in Cv e Kw, la cilindrata e il consumo orario.Il documento è obbligatorio per i natanti (con motore entro o fuoribordo) e per le imbarcazioni con motore fuori bordo (i dati tecnici per quelle con motore entrobordo sono riportati sulla licenza di navigazione).

I certificati d’uso già rilasciati continuano ad avere validità, ma in caso di perdita, furto o deterioramento, gli uffici periferici (marittimi o Provinciali ex MCTC) non sono autorizzati al rilascio del duplicato.
Nei casi di furto o altro va quindi richiesto alla ditta costruttrice o al suo legale rappresentante il duplicato della dichiarazione di potenza del motore, con oneri a carico del richiedente. Se la ditta costruttrice non è più sul mercato (per cessazione dell’attività o fallimento) il regolamento al codice prevede che il motore possa essere sottoposto ad accertamento presso i centri prova autoveicoli del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il quale al termine delle operazioni rilascia la relativa dichiarazione di potenza.

Per i vecchi motori sprovvisti della dichiarazione di potenza, il documento può essere sostituito dal certificato di omologazione e dalla dichiarazione di conformità, ovvero per le unità cancellate dai registri, dall’estratto rilasciato dal registro comunitario di provenienza, o con il certificato di cancellazione dal registro medesimo, che riportino i dati tecnici del motore.

Nel corso della navigazione il documento deve essere tenuto a bordo.

Nel corso della navigazione tra i porti nazionali, il documento può essere tenuto a bordo in copia autenticata. È bene avvalersi di tale opportunità perchè, senza tener conto dei costi e dei tempi lunghi per ottenere il duplicato della dichiarazione di potenza, nel frattempo, il motore non può essere utilizzato non essendo previsto alcun documento sostitutivo.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.