Absolute Yachts, un successo internazionale tutto “Made in Italy”

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Il cantiere nautico Absolute, situato in provincia di Piacenza, ha ricevuto negli ultimi mesi due importanti riconoscimenti in ambito economico, che riconfermano ancora una volta il successo dell’azienda e la sua solidità: nominata migliore PMI Esportatrice dell’Anno da UPS in collaborazione con Confindustria e “L’Imprenditore”, Absolute è stata poi selezionata tra le 500 aziende Champions d’Italia in uno studio condotto da Italy Post e pubblicato all’interno de L’Economia del “Corriere della Sera”.

Il 2018 è iniziato per Absolute con un importante riconoscimento: l’azienda piacentina si è distinta tra le candidate al premio Export2Succeed come migliore PMI Esportatrice dell’Anno nell’iniziativa lanciata da UPS in collaborazione con L’Imprenditore, il mensile di Piccola Industria di Confindustria, che ha avuto l’obiettivo di sostenere l’internazionalizzazione delle PMI e dei prodotti “Made in Italy” promuovendo i campioni italiani dell’export.

L’ambizioso progetto “Absolute Global Project” ha portato Absolute a diventare oggi una solida realtà mondiale della nautica da diporto: “La nota crisi che si manifestò alla fine degli anni 2000 vide la nostra reazione attiva e la determinazione di superare le difficoltà di mercato tramite un progetto tanto ambizioso quanto dispendioso: nei 6 anni tra il 2012 e il 2017 l’azienda non ha mai indietreggiato, né come organico, né come investimenti pubblicitari, né soprattutto come investimenti per il rinnovamento continuo dei prodotti. È nato così il Global Project che ci ha visti impegnati su tre direttrici, una tecnica, una organizzativa e una comunicativa”. Queste le parole di Cesare Mastroianni, Direttore Commerciale di Absolute, per raccontare il complesso e impegnativo percorso compiuto da Absolute per invertire la rotta ed affermarsi tra i primi marchi italiani del settore nautico. Portabandiera del design e del gusto italiano, Absolute è approdata su lidi internazionali, esportando i propri yacht in Europa (46%), negli Stati Uniti (28%), in Russia e Medio Oriente (13%), in Australia (4%) e in Asia (8%), e partecipa con entusiasmo a 50 saloni nautici in tutto il mondo.

Non è un caso, quindi, che Absolute non sia sfuggita anche all’attenta ricerca di un team interdisciplinare di analisti finanziari de L’Economia del Corriere della Sera e Italy post, che l’ha nominata tra le 500 imprese Champions, capaci di vincere la crisi, crescendo a ritmi vertiginosi. «Il segreto? L’atto di coraggio dei nostri azionisti che nel periodo peggiore invece di attuare strategie conservative hanno voluto investire di più» – ha commentato Mastroianni. Ma anche e soprattutto, puntare sulla formazione dei dipendenti ed affidarsi alla tecnologia. Che la strategia adottata da Absolute sia quella vincente, lo dimostrano i numeri: dal 2008 ad oggi sono stati sviluppati 22 nuovi modelli di imbarcazioni, virando su una tipologia imbarcazione che unisce comfort, lusso e prestazioni; la crescita media annua dal 2010 ad oggi è del 21,83% con una produzione annua di 80 imbarcazioni e una rete di vendita di oltre 30 concessionari in tutto il mondo. Una tale espansione ha anche permesso di creare Absolute of Americas, una società controllata con sede negli Stati Uniti, mercato numero uno di riferimento, e di guardare ora anche a Singapore e a Hong Kong.

La rotta di Absolute Yachts è stata sempre ispirata a solidi principi, la sua crescita è esponenziale e per il 2019 all’orizzonte sono già in vista nuove idee, altrettanti riconoscimenti e innovativi progetti per un successo senza precedenti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE