Il Calafuria 6 Gozzo nasce dallo scafo dello storico Calafuria 6.30 e si rifà alle linee dei Gozzi Classici con timone a barra.

 

L’area espositiva Calafuria è al padiglione 10 stand 24. In partnership con la Marchesi Antinori e la cantina pugliese Tormaresca, allo stand gli ospiti brinderanno con il Rosato I.G.T. Salento “Calafuria”.

Il cantiere navale Vincenzo Catarsi Mare partecipa con i suoi marchi Calafuria e Tecnomarine alla 47° edizione del Nauticsud, il Salone internazionale della nautica di Napoli organizzato da AFINA, Associazione Filiera Italiana della Nautica.

Alla manifestazione, che si svolge alla Mostra d’Oltremare dall’8 al 16 febbraio prossimi, lo storico cantiere presenta la sua ultima creazione, il Calafuria 6 Gozzo, esposto presso lo stand 24, padiglione 10.

L’imbarcazione nasce dallo scafo dello storico Calafuria 6.30, un riferimento per le eccezionali prestazioni sia in termini di velocità che di stabilità.

La versione moderna si rifà alle linee dei Gozzi Classici con timone a barra, spazioso prendisole a prua e ampio pozzetto di poppa.

Il motore è alloggiato sotto al pratico cofano rimovibile, tutti gli impianti sono facilmente raggiungibili ed ispezionabili attraverso apposti portelli a filo. Sotto la panca di poppa sono alloggiati due pratici cassetti, l’ispezione della timoneria e il portello per accedere alla zona poppiera dove è posto il serbatoio carburante.

A centro barca troviamo motore e sentine, mentre nel gavone sotto al prendisole, accessibile e abitabile per mezzo di un’ampia apertura al centro, si trova tutto l’impianto elettrico. All’estrema prua è presente un piccolo pozzo catene con relativo salpa ancore elettrico.

Optional è il rivestimento in legno di coperta e barganello. L’attrezzatura di coperta è 100% inox ed è possibile personalizzare cuscineria, colori e finiture. Tendalino, porta canne e altri accessori possono essere equipaggiati su richiesta.

I prestigiosi marchi Calafuria e Tecnomarine stanno proseguendo la loro storia grazie alla volontà di un gruppo bolognese tradizionalmente legato al settore nautico che nel 2004 ha rifondato la società Vincenzo Catarsi Mare srl, con sede nello storico stabilimento di San Pietro in Palazzi a Cecina, in provincia di Livorno.

Progettazione, costruzione, allestimento e vendita di imbarcazioni da diporto e da lavoro, comprese le attività di riparazione e di impiantistica, sono le attività che la contraddistinguono.

“La produzione Vincenzo Catarsi Mare – spiega l’amministratore Filippo Di Bonito, che sarà presente in fiera a Napoli insieme al suo staff tecnico – è rigorosamente made in Italy e costituisce una sapiente prosecuzione del più tradizionale stile fisherman di Calafuria. La carena, unica nel panorama nautico, si distingue per le qualità marine e la tenuta di mare ottimali.”

Il pozzetto, di abbondanti dimensioni ma ben riparato, caratterizza ogni modello Calafuria, perfetto sia per un uso crocieristico di lusso sia per il pescatore appassionato e professionista.

Lo studio e la realizzazione degli impianti di bordo mediante l’utilizzo di moderne tecnologie tipiche di imbarcazioni di grandi dimensioni decretano sicuramente un nuovo standard di qualità in categoria.

Accanto a Calafuria, il brand Tecnomarine, protagonista della nautica italiana nel settore diporto di lusso, offre motor-yacht e veloci open dai 14 ai 38 metri, in vetro resina, acciaio o alluminio.

“Insieme al diporto – sottolinea ancora Di Bonito – stiamo sviluppando con successo anche il settore delle imbarcazioni da lavoro: da adibire ai servizi speciali, per l’utilizzo nei porti industriali, per la pesca e l’acquacoltura. Di recente abbiamo consegnato alcuni Calafuria personalizzati per il servizio di ormeggio al Gruppo Ormeggiatori di Oristano, al Gruppo Ormeggiatori Barcaioli del Porto di Pozzuoli, al Gruppo Ormeggiatori Barcaioli di Messina, al corpo Piloti del porto di Ancona”.

Grazie a una partnership con la Marchesi Antinori e la cantina pugliese Tormaresca, allo stand gli ospiti brinderanno con il Rosato I.G.T. Salento “Calafuria”, selezione proveniente da Masseria Maìme in San Pietro Vernotico (BR). Il Calafuria è un vino rosato a base di Negroamaro e nasce dai vigneti che si estendono per più di un chilometro lungo la costa adriatica. Deve il suo nome ad una delle oltre 700 baie presenti in Puglia. Al naso richiama la frutta, i fiori e le erbe aromatiche. Al palato è morbido, fresco e molto piacevole, elegante ed equilibrato. Un connubio perfetto quello tra il fresco e floreale vino pugliese e le linee dinamiche del sempre giovane Calafuria.