ARCADIA SHERPA XL: PROCEDE LA COSTRUZIONE DELLO YACHT DOVE TUTTO È OLTRE

– Continua nel pieno rispetto dei tempi previsti la costruzione del primo SHERPA XL

– Debutto internazionale al Cannes Yachting Festival 2019

– 220 metri quadri di spazi vivibili interni ed esterni

– Layout interno a 3 o 4 cabine

– Garage laterale capace di ospitare un tender di oltre 4 metri

– Exterior e interior design dello studio milanese Hot Lab

Procedono rapidamente, nel pieno rispetto dei tempi previsti, i lavori di costruzione del primo SHERPA XL, il nuovo yacht del cantiere italiano che sarà protagonista e ancora una volta innovatore con caratteristiche tipiche finanche del segmento 85-90 piedi. Il suo debutto internazionale avverrà in occasione del Cannes Yachting Festival 2019 (10-15 settembre).

“SHERPA XL mantiene in sé tutti i valori fondamentali del brand ARCADIA: comfort, prestazioni, facilità di conduzione, tecnologia eco-friendly e possibilità di personalizzazione in termini di layout e di allestimenti”, dichiara Ugo Pellegrino, Amministratore Unico di ARCADIA YACHTS. “Questo nuovo modello è un ulteriore passo nella creazione di un nuovo concetto di yacht, che vuole dare il via a una linea a sé e non essere semplicemente uno SHERPA su scala maggiore. Questa per noi sarebbe stata la soluzione più facile e veloce, ma siamo intenzionati a mantenere il nostro ruolo di innovatori e continuare a spingere la nostra industry”.

STATO DEL WORK IN PROGRESS MARZO 2019

A oggi il cantiere, oltre ad aver terminato i lavori di accoppiamento di scafo e coperta, ha completato quelli di carpenteria a bordo del nuovo SHERPA XL. Contemporaneamente sono iniziati, come da programma, la stesura degli impianti elettrici, le coibentazioni e l’installazione dell’impianto idraulico e di quello meccanico.

MOLTEPLICITÀ DI SOLUZIONI

Gli spazi a bordo del nuovo SHERPA XL sfruttano appieno non solo i suoi 24 metri di lunghezza, ma anche e soprattutto il baglio di quasi 7 metri – rispetto ai 6,3 metri di media dei prodotti nella categoria 85-90 piedi presenti sul mercato – offrendo così un’incredibile superficie complessiva di 220 metri quadri di aree vivibili interne ed esterne.

Il concept dello SHERPA XL, sviluppato in collaborazione con lo studio milanese Hot Lab, che ha già collaborato con ARCADIA YACHTS per il progetto dell’A105, si sviluppa intorno alla disposizione dei ponti. Quelli di prua sono sfalsati, così da sviluppare un blocco scale centrale caratterizzato da dislivelli ridotti, Un gioco di incastri particolare che, oltre a ottenere grandi spazi pur con un’altezza totale contenuta, ha permesso di giocare con i volumi.

Il rapporto diretto con il mare e l’ambiente circostante, da sempre uno dei tratti distintivi della filosofia ARCADIA, è esaltato nel pozzetto, direttamente collegato alla plancetta di poppa con una breve e scenografica sequenza di scalini, che crea un gioco di incastri tra le murate sottili e il basso volume che sorregge il prendisole. Un unico ambiente di quasi 65 metri quadri libero e disponibile in ogni momento della giornata. La capacità del cantiere di realizzare, a pruavia della sala macchine, un garage laterale che può ospitare un tender di oltre 4 metri, permette infatti di avere la plancetta sempre sgombra: un vantaggio in termini di eleganza e comfort unici rispetto ai prodotti presenti oggi anche nel segmento 85-90 piedi.

Le murate che corrono lungo l’intero pozzetto sono dotate di aperture di design che consentono inoltre agli ospiti, accomodati sui divani o al tavolo (capace di ospitare da otto fino a dieci commensali in versione optional), di godere appieno del panorama.

Il “trait d’union” tra esterni e interni che enfatizza il rapporto con il mare e l’ambiente circostante, è sicuramente rappresentato anche dalla skylounge (di 34 mq), dove grazie alle finestrature tutte up&down, è sufficiente il tocco di un bottone per godere direttamente della brezza marina.

Il ponte superiore accoglie invece i 35 metri quadri della sunlounge, dotata di un’area bar che esalta la filosofia open-air dello SHERPA XL: tutta questa zona infatti, a differenza dei tradizionali fly deck con timoneria, è totalmente dedicata agli ospiti e alla loro privacy. La regolarità della sunlounge permette molteplici soluzioni attraverso forniture loose.

GEOMETRIE SEMPLICI AL SERVIZIO DEI VOLUMI

La forte interazione con l’ambiente circostante si riflette anche nel design degli interni, caratterizzato da componenti d’arredo sofisticati inseriti in uno stile asciutto ed essenziale, dove le geometrie semplici massimizzano i volumi, sfruttando al massimo lo spazio disponibile e offrendo il maggior comfort possibile durante la vita a bordo.

Armatori differenti hanno esigenze differenti: per questo motivo lo SHERPA XL è stato pensato nella versione a quattro o tre cabine, Nella prima, la cucina è posizionata nella skylounge sul bridge deck, mentre nella versione a tre cabine si trova sul ponte inferiore. In entrambi i casi, è stata posta una grande attenzione nell’assicurare un servizio di bordo efficiente ma al tempo stesso discreto, separando l’accesso alle zone di servizio dell’equipaggio (che può essere composto anche di tre membri) da quelle riservate agli ospiti: veri e propri percorsi dedicati alla crew, che garantiscono un livello di privacy tipico di yacht di dimensioni maggiori.

La suite armatoriale ha una superficie di oltre 22 metri quadri che prosegue senza soluzione di continuità nella stanza da bagno, priva di paratie di divisione, consentendo quindi all’armatore di vivere uno spazio dal respiro quasi domestico: ampio, aperto, luminoso. Anche la cabina Vip di prua segue lo stesso principio e grazie ad esso riesce ad ampliare la percezione spaziale quasi teatralmente.

PRESTAZIONI E CONSUMI

La motorizzazione standard prevista con una coppia di Volvo Penta IPS 1050 (ma è possibile installare motori di potenze maggiori, fino a due IPS 1350, come nel caso di questo primo esemplare attualmente in costruzione), è in grado di raggiungere una velocità massima di oltre 20 nodi. Notevole l’autonomia prevista: a 12 nodi, lo SHERPA XL potrà navigare per oltre 1.000 miglia, con consumi di circa il 30% inferiori rispetto agli yacht della propria categoria e quella da 85-90 piedi. L’autonomia sale inoltre a più di 1.500 miglia mantenendo una velocità di 10 nodi.

Per ridurre al minimo l’impatto ambientale grazie alle energie rinnovabili, lo SHERPA XL è equipaggiato con pannelli solari – marchio di fabbrica di ARCADIA – che garantiscono circa 3kW di energia pulita (sufficiente ad alimentare i servizi di bordo con la sola eccezione dei sistemi ad elevato consumo come per esempio l’aria condizionata). SHERPA XL è dotato di dispositivi a basso consumo e luci a led.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE