È questa la novità del cantiere finlandese che ha voluto sviluppare in versione race il precedente modello dedicato alla crociera. Maggiore pescaggio, fino a 4,70 metri, per ottenere un momento raddrizzante maggiore richiesto da un piano velico più potente, un’unica pala del timone e un unico propulsore elettrico al posto dei due visti sul modello precedente, dedicato alla crociera d’altura. Inoltre, il nuovo Baltic 68 sarà anche provvisto di un generatore idrodinamico in grado di ricaricare, durante la navigazione, la sua batteria agli ioni di litio.

Baltic 68 racer

Progettato da Javier Jaudenes, questo nuovo modello persegue l’obiettivo della massima leggerezza per ottenere le migliori performance fra le boe. Leggerezza, ma anche alta rigidità e resistenza meccanica, visto che l’intensità di vento reale fissata come limite per regatare è di 30 nodi.
Baltic 68 racer

Baltic 68 racer

Lo scafo e la coperta saranno costruiti in carbonio pre-preg mentre le paratie strutturali e i punti di rinforzo saranno realizzati in composito. Il risultato finale sarà uno scafo di oltre 20 metri in grado di dislocare poco più di 20 tonnellate.

Leggi tutto l'articolo Abbonati

Questo articolo è disponibile solo per gli abbonati.