MONACO YACHT SHOW: TANKOA PRESENTA IL 72 METRI SOLO

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Il nuovo 72 metri TANKOA S701 SOLO ha fatto il suo debutto internazionale al Monaco Yacht Show prima della sua consegna ufficiale nel mese di Novembre.

Data di vendita: Settembre 2016

Data del varo: Agosto 2018

Data di consegna: Novembre 2018

Exterior Design: Francesco Paszkowski

Interior Design: Francesco Paszkowski / Margherita Casprini

IL 72 METRI TANKOA SOLO, MODELLO S701, È ORA COMPLETATO

Solo ha fatto il suo esordio al Monaco Yacht Show 2018, dove era già stato annunciato da molti media come la stella dei quattro giorni di manifestazione.

Lo yacht ha completato intensi test in banchina e in mare per oltre sei settimane e ha dimostrato il raggiungimento di incredibili qualità tecniche che inseriscono definitivamente Tankoa Yachts nella mappa dei cantieri di maggiore livello al mondo.

Solo si è da poco aggiudicato il World Yachts Trophy nella categoria “Most Efficient Large Yacht”, confermando come la volontà di Tankoa di diventare il competitor italiano ai migliori costruttori del Nord Europa non sia più un sogno ma una realtà!

Dopo il salone di Monaco, Solo tornerà a Genova per ultimare gli ultimi dettagli e per la consegna al suo armatore, prevista il 15 Novembre. Sarà poi la volta del suo viaggio inaugurale attraverso l’Atlantico per dare inizio alla sua stagione invernale tra Caraibi, America Latina e Bahamas.

UN VERO PRODIGIO DI TECNOLOGIA

Il 72 metri Tankoa Solo non è solamente uno yacht splendido, grazie alle linee esterne disegnate da Francesco Paszkowski e agli interni di Margherita Casprini, interior lead designer dell’FPD studio; è anche uno degli yacht tecnicamente più avanzati grazie alla sua carena, opera del Professor Ruggiero.

Alcuni numeri che parlano da soli:

Con i suoi 72 metri di lunghezza e gli 11,60 metri di larghezza, Solo ha un volume di 1.600 GT con un dislocamento di 1.120 tonnellate a mezzo carico e 1.240 tonnellate a pieno carico.

Motorizzato con una coppia di Caterpillar 3516B che sviluppano 1.825 kW, è in grado di raggiungere una velocità massima di 17,5 nodi.

A 10 nodi, con un generatore in funzione, consuma un totale di 195 litri all’ora, assicurando un’autonomia di 7.000 miglia nautiche.

A 15.7 nodi, consuma 570 litri all’ora con un’autonomia di oltre 4.000 miglia nautiche e un margine del 10%.

Alla massima velocità di 17,5 nodi, ha un’autonomia di oltre 3.000 miglia nautiche con un margine del 10%.

Il 72 metri Tankoa Solo, oltre a essere uno degli yacht più efficienti nella storia recente, è un superyacht hig-tech, eco-friendly e incredibilmente ben equpaggiato.

Come tutti gli yacht della gamma Tankoa, è dotato di sistema di timoneria indipendente, in questo caso fornita da Rolls Royce, che permette di manovrare negli spazi più ristretti col supporto di un bow thruster idraulico Najad da 200 kW.

I tre generatori Northern Lights, due da 230 kW e uno da 155 kW, sono dotati di un sistema soot burners HUG per eliminare le classiche macchie di fumo nero sulle fiancate e permette agli ospiti di godere del ponte poppiero come del beach club con terrazze aperte senza cattivi odori né acque sporche.

I motori principali sono equipaggiati con Eco Spray SCR (Selective Catalytic Reduction) per ridurre notevolmente le emissioni.

Da Tankoa c’è sempre grande attenzione alle future generazioni, quindi lo yacht è dotato di un sistema di monitoraggio di CO2 , che permette al comandante di trovare sempre la velocità ottimale riducendo le emissioni al minimo. Per questo, lo yacht viene consegnato con il manuale Environmental Management Plan (EMP).

Solo è stato costruito in conformità con la regola B5th, secondo la quale i serbatoi del carburante non superino ognuno i 36 metri cubi e costruiti strutturalmente a 1/5th del baglio massimo da entrambi i lati dello scafo. Il risultato è quello di ridurre al minimo il rischio di fuoriuscita del carburante in caso di collisione laterale.

Avendo come priorità la sicurezza e il comfort, Solo è dotato di equipaggiamenti al massimo livello, incluse due centraline stabilizzatrici indipendenti che danno energia alle quattro pinne zero-speed di 3,6 metri quadri ciascuna.

La costruzione di Solo è stata seguita e classificata sia dai Lloyds sia dal RINA, che hanno certificato il paperless bridge. La timoneria è dotata di una consolle semi-integrata Boening.

BREVE DESCRIZIONE E PUNTI SALIENTI DEL DESIGN

Solo accoglie 12 ospiti in sei cabine: la master suite sul gigantesco ponte armatoriale privato, una suite VIP, quattro doppie (due delle quali convertibili in twins), che si trovano sul ponte principale per assicurare la massima tranquillità.

In più la sala hair dressing/massaggi e lo studio dell’armatore possono essere convertiti in ulteriori cabine, entrambe dotate di bagno privato.

La VIP e le cabine ospiti offrono una vista sul mare sbalorditiva grazie alle inusuali grandi finestrature.

Il beach club, un elemento fondamentale a bordo di Solo, è una zona spaziosa e accogliente.

Equipaggiato con divani, bar, TV, bagno e un’enorme palestra Technogym con parete vetrata e terrazza apribile, è collegato direttamente alla zona benessere. Qui troviamo una sauna, anch’essa con la propria terrazza apribile, un hammam e una doccia refrigerata con acqua a 5° Celsius.

Il ponte superiore ospita il paperless bridge con sala radio indipendente, una confortevole cabina del comandante e la sala hair dressing/massaggi che può essere convertita in un’ulteriore cabina per la guardia del corpo o per un ufficiale. La sezione poppiera ospita un’enorme lounge con vetrate a tutta altezza, il televisore da 90 pollici.

L’appartamento dell’armatore prevede una media room/studio privato.

Il letto centrale è circondato da vetrate a tutta altezza che assicurano una vista a 180°, un lucernario vetrato e un accesso diretto verso due aree relax esterne con prendisole riparati, una Jacuzzi con mosaici di Bisazza e parete trasparente.

L’armatore potrà fare il suo arrivo a bordo in grande stile utilizzando l’helideck touch and go poppiero (con certificazione fino a 4,5 tonnellate, sufficiente per la maggior parte degli elicotteri a doppia turbina, come un Augusta 109), e gode della propria Jacuzzi privata, bar, salone, angolo esterno per la colazione e un bagno aggiuntivo.

Il ponte poppiero è equipaggiato con una piscina trasversale di sei metri, divani e schermo TV popup recessato nella sovrastruttura così da trasformare tutta questa zona in un vero cinema all’aperto.

A proravia del giardino d’inverno e del desk reception/bar, il ponte principale ospita una lounge cinema/libreria che può essere chiusa tramite un pannello vetrato scorrevole elettrico, una zona pranzo con tavolo per 16 e un acquario stabilizzato. Le murate con pannelli vetrati consentono di osservare liberamente il mare anche mentre si cena.

L’under lower deck è dedicato a lavanderia, sala pompe, storage, stanza per il trattamento dei rifiuti, unità AC e spazi tecnici.

Il garage centrale per il tender accoglie due luxury tender custom made di 7,50 metri e un ricco equipaggiamento per immersioni, mentre la maggior parte dei water toys è stivata nei garage laterali a prua.

A PROPOSITO DI DESIGN AND DÉCOR

FPD Studio, in collaborazione con Margherita Casprini, ha avuto istruzioni dirette dall’armatore, che desiderava ambienti interni capaci di creare un forte contrasto con gli esterni.

Desiderava qualcosa di moderno, minimalista e accogliente allo stesso tempo.

Un altro dei suoi desideri era l’utilizzo di materiali naturali assemblati in modo tale che il décor offrisse grande equilibrio e modernità e che fosse insieme senza tempo e raffinato.

Per ottenere questo risultato tutti i marmi utilizzati a bordo, fatta eccezione dell’onice, hanno una finitura satinata. Anche la maggior parte dei legni sono satinati e messi in risalto dal brillante ebano Macassar.

I tappeti sono realizzati su misura per Solo e i piani del mobilio sono rivestiti o in marmo satinato Cappuccino, importato da Jaipur in Rajasthan, o con pelli dure naturali con cuciture impunturate.

I legni principali sono: ebano lucido Macassar, “fiammato grigio”, rovere colorato grigio o rovere nero.

I cielini sono realizzati con pannelli in alluminio spazzolati, rovere colorato grigio e nabuk.

Le pietre sono marmo Forest Black Antique dalla Francia, marmo Cappuccino dal Rajasthan, marmo Striato Elegante Honed dall’India e Onice Pure White dal Messico.

Divani interni, sedie e poltrone sono di Fendi Casa.

I divani esterni e le sedute sono di Kettal e Tribu.

Le luci interne incassate a soffitto sono di Altraluce.

Le luci esterne incassate a soffitto sono di Palagi.

Le lampade sono di O Luce, Penta Light and Fontana Arte.

Gli sgabelli da bar sono realizzati in Italia da Cedrimartini.

Tutti i rubinetti provengono da Dornbracht (Germania).

I gradini della scala sono in Onice bianco Cristallino mentre le pareti sono realizzate in quercia

invecchiata proveniente da una fattoria norvegese. di 300 anni.

Il marmo dell’hammam è Calacatta dalla Toscana.

Il legno della sauna è stato scoperto in un castello medievale in Finlandia.

 

DICHIARAZIONE DI MICHEL KARSENTI, SALES & MARKETING DIRECTOR TANKOA YACHTS

“Internamente, Solo è stata una vera sfida. Fin dagli albori del progetto abbiamo chiaramente espresso il nostro desiderio di produrre e consegnare uno yacht che potesse competere testa a testa con i migliori cantieri del mondo, la maggior parte dei quali sono in Olanda e Germania.

Un’ambizione che è stata condivisa da tutti i nostri ingegneri, artigiani e project manager quasi ogni giorno durante la costruzione. Oggi, dopo avere lungamente testato lo yacht, posso dire senza alcun dubbio che abbiamo raggiunto il risultato desiderato!

Solo sta catapultando Tankoa verso nuove vette e tutti i professionisti del settore che l’hanno ispezionato durante la costruzione e nelle ultime settimane sono rimasti sbalorditi nel constatare come manteniamo davvero le nostre promesse.

Nella mia posizione, quando mi trovo di fronte ai clienti e ai broker, è fondamentale che le mie parole e le mie promesse ai clienti siano addirittura superate dai fatti.

Nessuna riunione del board si è conclusa senza ricordare quanto fosse importante posizionare Tankoa come il costruttore di maggiore qualità in Italia. Oggi, osservando gli interni insieme a Francesco Paszkowski e al suo team, mi sono davvero reso conto di poter contare semplicemente sul miglior team che un cantiere ricco di passione come il nostro possa desiderare.

Non solamente Solo è uno yacht stupefacente, è anche lo yacht più efficiente sul quale sia mai salito.

Partendo dalla totale assenza di vibrazioni fino al silenzio e alle performance, sono entusiasta e non vedo l’ora di vedere la reazione dei clienti durante il salone”.

DICHIARAZIONE DI ALBERT MCILROY, SURVEYOR E RAPPRESENTANTE DELL’ARMATORE

“Posso davvero percepire come il cantiere sia sostenuto dall’illimitata esperienza dei manager e dell’ufficio tecnico e come i ragazzi siano stati capaci di alzare il livello della qualità e dell’ingegnerizzazione yacht dopo yacht. Il GM Edoardo Ratto si è tra le altre cose impegnato profondamente nel portare a bordo le ultime novità tecnologiche e a questo proposito mi ha davvero aiutato.

Ancora più che nei precedenti progetti di Tankoa, sento che tutto è organizzato e schedulato per mantenere fede alle scadenze contrattuali. La gestione delle scadenze e i processi operativi sono fondamentali per il team in ogni momento e non c’è spazio per l’improvvisazione, nonostante la grande flessibilità che sono in grado di dimostrare quando necessario. Come dico ai miei colleghi, trovarsi da Tankoa è come essere in Nord Europa, ma continuando a mangiare il cibo migliore del mondo!”

DICHIARAZIONE DI FRANCESCO PASZKOWSKI, DESIGNER

“La maggiore lunghezza di Solo comparato a Suerte, il 69,40 metri consegnato tre anni fa e basato sulla medesima piattaforma tecnica, ha significato avere maggiori spazi interni ed esterni, aumentando i già generosi volumi di alcuni punti chiave come il beach club, il giardino d’inverno e le aree dedicate agli ospiti sul ponte superiore.

Abbassando le murate sul ponte principale ha permesso di aumentare la vista sul mare dal salone principale.

Lo yacht è disegnato per un uso privato e allo stesso per le necessità del charter, come richiesto dall’armatore. Questo ha richiesto continuità tra i vari spazi conviviali, una precisa ma flessibile divisione in base all’utilizzo, una corretta comunicazione tra esterno e interno e un uso rigoroso dei principi architetturali.

Il ponte inferiore è dedicato agli alloggi dell’equipaggio e ai servizi, inclusa la cucina professionale.

A sinistra, sul ponte principale e su quello superiore, vi sono anche due pantries che assicurano un veloce ed efficiente servizio su ogni livello. Ovviamente, la circolazione dell’equipaggio è totalmente separata dalle aree ospiti.

Il design interno è stato realizzato in collaborazione con Margherita Casprini per riflettere perfettamente i desideri dell’armatore. Tonalità chiare e scure sono state attentamente bilanciate per completarsi le une con le altre e con la discreta palette di colori scelta per gli arredi. Materiali e finiture sono combinati con meticolosa attenzione ai dettagli e a bordo vi sono i top brand del Made in Italy.”

 

BREVE SCHEDA TECNICA

 Tipo di scafo: Motor Yacht dislocante a doppia elica

Classificazione: Lloyd’s – RINA (MCA LY3)

Materiale dello scafo: Acciaio/Acciaio inossidabile

Sovrastruttura: Alluminio

Ingegneria del progetto: Vincenzo Ruggiero / Tankoa Engineering

External Designer: Francesco Paszkowski Design S.r.l. (Firenze)

Interior Designer: Francesco Paszkowski and Margherita Casprini

DIMENSIONI

 Lunghezza fuori tutto: 72,00 mt (232,9 piedi)

Larghezza max.: 11,60 mt (38 piedi 05 pollici)

Immersione: 3,38 mt (11 piedi 08 pollici)

Dislocamento a pieno carico: 1.250 t Approx

GRT: 1,600 GRT +

DETTAGLI TECNICI

 Velocità max (1/2 carico): 17.5 nodi

Range at 12.5 knots: >6,000 Nm

Carburante: 162.000 litri

Acqua dolce: 37.600 litri

PROPULSION SYSTEM

 Motori principali: 2 x CAT 3516B

Potenza massima: 2 x 1.825 kW

Eliche: Fixed Pitch propellers

Generatori: 2 x 230 kW Northern Light 1×155 kW North. Light

Elica di prua: Naiad, 200 kW

Sistema di stabilizzazione: Naiad, quattro pinne 3.54 sq/m fins – Zero Speed

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE