Debuttano al Salone di Genova due nuovi modelli della gamma Sport, il 26’ GTO e il 28’ GTO.

Questi due nuovi gommoni sono stati sviluppati con l’obiettivo di offrire ogni sorta di comodità e prestazioni di alto livello con consumi ridotti. Entrambi dedicano molto spazio alle aree prendisole che sono modulabili. Quella prodiera, già sufficientemente lunga, è resa ancora più comoda dal cuscino fissato sul lato interno del pozzo catena e dalla prolunga mobile davanti alla consolle. A poppa, basta reclinare lo schienale del divano per sdraiarsi in due, ma si può aggiungere un piano e ottenere una superficie relax di forma grande e regolare. La medesima prolunga, privata del cuscino, serve da tavolo al centro del living. Il divano di coronamento si sviluppa anche lungo i fianchi per accrescere il numero di posti a sedere. I cuscini sui trincarini di poppa servono da schienali per le sedute laterali oppure da appoggiatesta quando ci si sdraia. Davanti alla consolle c’è una seduta resa confortevole e sicura da imbottiture morbide, spallette laterali e tientibene. Il cassero centrale alto permette l’allestimento al suo interno di una toilette con comodo accesso dal lato prodiero. Grazie alla sua grandezza, la consolle ripara bene dal vento e dispone di una plancia di ampie dimensioni, per tante strumentazioni e grandi schermi. Il divano di pilotaggio è dotato di braccioli ed è convertibile in appoggiareni, ma si pilota anche comodamente seduti grazie alla pedana puntapiedi inclinata e allo spazio concesso per distendere le gambe. Attorno al cassero sono disposti numerosi tientibene e ovunque si trova una maniglia o un corrimano cui tenersi. Sono previsti due tendalini parasole: uno autoportante e l’altro sostenuto dal roll-bar. Il mobile cucina può essere allestito con il frigo, un fuoco o un tagliere, e il lavello. Ci si può sedere anche nell’area balneare, sulle mastre oppure sullo schienale reclinato del divano; lunghissime plancette ampliano ulteriormente questa zona. L’interno dei gavoni è ben rifinito e i portelli sono dotati di attuatori e chiusure d’acciaio regolabili o di gomma, per ragioni di sicurezza. A prua ci sono due stive separate, una delle quali dotata di una vasca estraibile che aumenta e migliora le possibilità di utilizzo del vano. Le carene, capaci di dare grandi soddisfazioni anche sul mosso, hanno un’elevata efficienza al punto che il 26’ GTO a 20 nodi percorre addirittura 1,25 miglia con un litro con un fuoribordo da 250 cavalli. Con il pieno di carburante, la sua autonomia può teoricamente superare le 400 miglia in condizioni ottimali e poco carico. Al regime di crociera di 4800 giri/minuto la velocità è di 34 nodi, mentre la migliore prestazione del 26 GTO è di 45 nodi.  Il 28’ GTO può essere equipaggiato indifferentemente con uno o due fuoribordo fino a una potenza massima di 400 cavalli.

 

BWA Sport 26’ GTO

Lunghezza f.t.                              815 cm

Larghezza f.t.                               310 cm

Diametro tubolari                      65 cm

Compartimenti                          6

Materiale tubolari                     hypalon neoprene Orca da 1670 dtex

Portata persone                         18

Peso                                              1250 kg

Potenza massima applicabile                  300 cv (220 kW)

Categoria di progettazione      B

 

BWA Sport 28’ GTO

Lunghezza f.t.                              900 cm

Larghezza f.t.                               330 cm

Diametro tubolari                      65 cm

Compartimenti                          6

Materiale tubolari                     hypalon neoprene Orca da 1670 dtex

Portata persone                         20

Peso                                              1800 kg

Potenza massima applicabile                  2 x 200 cv (2 x 147 kW)

Categoria di progettazione      B

BWA Sport 28 GTO

 

Ribitaly srlwww.bwa.it– info@bwa.it