Tre nuovi 48 Wallytender già venduti prima del debutto mondiale al Cannes Yachting Festival 2019

Inizia nel modo migliore l’acquisizione di Wally che oggi, dopo un periodo di partnership strategica, è interamente di proprietà di Ferretti Group. Lo dicono i tre 48 Wallytender già venduti, prima della loro presentazione ufficiale al mercato, a cliente finale in Europa e negli Stati Uniti: una dimostrazione dell’appeal globale del marchio Wally.

Attualmente in costruzione presso il sito produttivo di Ferretti Group a Forlì, il nuovo 48 Wallytender debutterà al Cannes Yachting Festival 2019(10 – 15 settembre) con la terza e la quarta unità. La numero tre, color “Gunmetal Grey”, sarà in acqua e disponibile per le prove in mare, mentre la numero quattro, con una livrea “Sahara Sand” richiesta dal proprietario, verrà esposta a terra.

“Questo successo commerciale conferma l’intuito di Ferretti Group nell’acquisire uno dei marchi più iconici del panorama nautico”, spiega Stefano de Vivo, CCO di Ferretti Group e Managing Director di Wally. “In termini di ricerca, sviluppo, ingegneria e produzione il Ferretti Group è in grado di dare ulteriore impulso al potenziale unico di Wally.”

Fin dalla sua introduzione sul mercato nel 2001, il Wallytender ha generato un nuovo mercato, identificandosi come un vero e proprio runabout ideale per uscite diurne e brevi crociere.

Un’imbarcazione che si posiziona oltre il concetto di classico tender per grandi yacht e di barca appoggio per ville pieds-dans-l’eau.  Tutto ciò mantenendo immutate le soluzioni stilistiche che definiscono la filosofia Wally, sintesi di forma e funzione, e al tempo stesso introducendo nuove caratteristiche uniche per migliorare l’esperienza dell’andar per mare.

”  Dal 2001, anno che segna anche il nostro ingresso nel mondo del motore , il Wallytender è il simbolo del puro piacere del navigare open-air”, dice Luca Bassani, fondatore di Wally. “Il nuovo 48 Wallytenderè la prova che il design distintivo del DNA Wally continua a prosperare sotto la proprietà di Ferretti Group.”

Unendo il retaggio della cultura velica della coperta in teak con elementi e accessori in fibra di carbonio, materiale introdotto nel mondo nautico da Wally nel 1991, il 48 Wallytender offre un’elegante suite con volumi interni generosi, vincendo la scommessa di alzare il bordo libero  senza intaccare la purezza delle linee dello scafo, segno distintivo di tutti i Wally.

Tutto è progettato per il piacere della crociera.

Gli spazi esterni sono organizzati all’insegna del comfort e del relax con comode sedute, ampi prendisole e una zona pranzo all’apertoservita da una cucina ben attrezzata.

Unico nel suo segmento di mercato, il 48 Wallytender offre in dotazione standardlesezioni di murata a poppa della barca abbattibili su entrambi i lati: un’evoluzione dell’innovazione introdotta da Wally nel 2002  con il 118 Wallypower che consente di ampliare gli spazi vivibili in coperta quando si è all’ancora.

Altra dotazione standard è la passerella retrattile,che si trasforma in una pratica scaletta di accesso al mare.

I sedili di poppa possono essere rivolti sia verso prua che verso il tavolo da pranzo.

Lo speciale sistema di ancoraggio a scomparsaalloggiato nel gavone di prua, è comandato da un pulsante in plancia.  Il parabordo nero che circonda tutto lo scafo è una pratica soluzione per semplificare le manovre nonché tipico stilema dei Wallytender.

La motorizzazione standard prevede due Volvo IPS 650 per 960 hp totali, per una velocità massima di 38 nodi, ed è dotata di un pratico joystick di manovra per facilitare le fasi d’ormeggio.

Il 48 Wallytender è infine la barca ideale per la famiglia e sicura in ogni condizione anche con bambini a bordo: grazie alla coperta in teak di serie che si sviluppa su un solo livello e alle alte murate protettive, si è sempre “nella” barca e non “sulla” barca.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE