Il primo esemplare di X56 ha finalmente toccato l’acqua nel fiordo di Haderslev ed è stato alberato. L’ultimo modello della nuova generazione di perfomance-cruisers del cantiere danese ha così ricevuto il battesimo del mare. Al pari degli altri scafi della serie, anche questo è realizzato con il metodo dell’infusione sottovuoto di resina epossidica, processo che garantisce rigidità e robustezza, ottimizzando al massimo il rapporto con il peso. La nuova serie cui appartiene l’ X56 tende a unire le sezioni larghe e profonde della linea Xc all’efficienza di quelle della più performante linea Xp. Nasce così una barca con linee sportive caratterizzate da uno spigolo che da poppa svanisce gradualmente verso prua.

Leggi tutto l'articolo

Abbonati



Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online