Velocità per tutti

Spesso la disabilità è vista come una limitazione. E spesso, purtroppo, lo è. La pensano invece in modo radicalmente diverso Massimo Gregori Grgičč, fondatore e titolare del prestigioso studio di progettazione e design Yankee Delta Studio, e Michele Stefàno, da anni suo prezioso braccio destro, i quali hanno immaginato una barca che non solo possa essere condotta da un disabile ma che, addirittura, possa correre sull’acqua a 30 nodi. Una caratteristica esaltata anche dal design sportivo, dai colori vivaci e dallo stesso nome - Speed 4 All - che, pronunciato in inglese, significa appunto velocità per tutti. Per raggiungere l’obiettivo è stata studiata e reinterpretata l’avveniristica piattaforma a triciclo rovesciato progettata da Renato Sonny Levi nel 1974: una carena molto efficiente che permette di raggiungere elevate velocità con potenze limitate e consente di avere ampio spazio in coperta con 10 metri di lunghezza fuori tutto e 2,5 metri di larghezza massima.

Leggi tutto l'articolo

Abbonati



Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online