Il cantiere de La Rochelle ha messo in acqua la sua ammiraglia: 19 metri tutti dedicati alla crociera pura. L’abbiamo provata in mare, scoprendo che oltre al comfort c’è di più: potenza, equilibrio e tanta innovazione in pozzetto. Umberto Felci disegna barche per Dufour dal 2002. Rimanendo al suo tavolo da disegno a prescindere dalle proprietà che si sono succedute. E così è stato anche con la recente acquisizione del marchio da parte di Fountaine Pajot. Un contributo essenziale, per garantire una continuità stilistica alla produzione pur cercando di introdurre sempre qualche elemento di novità. https://www.youtube.com/watch?v=vxCkUpA-XU4 Video originale del cantiere Con questo nuovo 61 piedi, lo studio Felci ha fatto qualcosa di più, proponendo un punto di vista diverso sulla vita a bordo di una barca a vela in crociera. Cerchiamo di sostenere questa affermazione ponendo l’attenzione, per il momento, sulla zona poppiera del pozzetto, dove a nostro avviso si concentrano le soluzioni più innovative, anche se per alcune non si tratta di un esordio, visto che sono già state proposte sul 530 e 470. Come ad esempio il barbecue, che occupa tutta la zona centrale dello specchio di poppa. Nel caso dell’ammiraglia, le dimensioni trasformano questa zona in una sorta di inedita piattaforma sul mare dove si può cucinare, con estremo agio, stando in piedi sulla profonda plancia di poppa. dufour61_garage Salendo tre scalini, ci troviamo in pozzetto: sulla dritta e sulla sinistra le due ruote del...

Leggi tutto l'articolo Abbonati

Acquista solo la prova di navigazione

Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online