La gamma si amplia con il catamarano più piccolo.

Dopo il 12 e il 15, ecco un multiscafo maneggevole e veloce, destinato soprattutto al mercato armatoriale Quando il gruppo Beneteau decise di dare vita al nuovo marchio Excess, dedicato alla costruzione di catamarani, lo fece lanciando sul mercato due barche i cui scafi derivavano da quelli dei Lagoon, altro marchio del gruppo francese, l’Excess 12 e il 15. Agli inizi del 2020 è stata messa in acqua una nuova barca che, oltre ad essere la più piccola della gamma, e fra le più piccole del mercato dei catamarani da crociera, si distingue dai due modelli precedenti per un’importante particolarità: è la prima ad avere scafi completamente nuovi concepiti dallo studio VPLP Design. Per la verità tutto il progetto, che si avvale anche delle firme di Patrick Le Quément per la coperta e di Nauta Design per gli interni, è di nuova impostazione, con una destinazione molto precisa, quella del segmento armatoriale. Excess Catamarans 11 A parte la lunghezza, 11,33 metri fuori tutto, che già da sola tiene questo...

Leggi tutto l'articolo Abbonati

Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online