l cantiere spagnolo presenta in anteprima l’ultimo nato della sua linea innovativa, dal design originale e caratterizzata dai fuoribordo coperti. Un walkaround con ampia libertà di movimento in coperta, ottimo per crociere breve e veloci, spinto da due Mercury che lo portano a 44 nodi. La prima caratteristica che salta all’occhio dei De Antonio è sicuramente il design. I progettisti Marc De Antonio, spagnolo, e Stan Chmielewski, svizzero, si sono conosciuti all’Istituto Europeo di Design di Barcellona e hanno trasformato la loro passione per la nautica in un’idea prima progettuale, poi anche produttiva e commerciale. De Antonio Yachts_D34 Carena, interni ed esterni, interamente disegnati dal duo, sono caratterizzati da linee nette, volumi squadrati e attenzione quasi maniacale per il design dei particolari (come ad esempio i parabordi con profilo ad U o le bitte a scomparsa), progettati con uno stile automobilistico e innovativo, elementi che hanno permesso ai De Antonio di conseguire tre nomination per il “European Power Boat” negli ultimi tre anni, con una vittoria nel 2019. Un elemento che avvicina ancor di più De Antonio all’automotive è la personalizzazione, con la possibilità di scegliere tra un’ampia gamma di colori, tappezzerie, vernici dello scafo e finiture, ottenendo così dei “pezzi unici”. Ma la maggiore peculiarità dei De Antonio è certamente la scelta di occultare i potenti fuoribordo all’interno dello scafo: non del tutto nuova, dato che in passato altri cantieri sporadicamente l’hanno tentata, ma ripensata in modo innovativo, integrandola nel progetto complessivo e divenendo elemento caratteristico del cantiere. La progettazione risente dell’ampia esperienza velica di Marc De Antonio, chief-designer del...

Leggi tutto l'articolo Abbonati

Acquista solo la prova di navigazione

Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online