Focus

Scheda tecnica

Lunghezza massima f.t. m 18,00
Lunghezza scafo m 16,50
Lunghezza al galleggiamento m 16,00
Larghezza massima m 5,10
Pescaggio m 1,20
Dislocamento Kg 30.000
Motorizzazione standard Volvo Penta D8-IPS700 2×550 HP
Trasmissione Volvo Penta IPS
Altra motorizzazione Volvo Penta D8-IPS800 2×600 HP
Velocità massima dichiarata 25 nodi
Serbatoio carburante 2.500 litri
Categoria CE B/16 – C/20
Architettura navale Davide Leone
Design Nauta Design
Costruttore Cantiere del Pardo Via F.lli Lumière 34, 47122 Forlì (FC)
www.pardoyachts.cominfo@pardoyachts.com

Il primo modello da crociera d’altura di Pardo Yachts è un classe premium capace di navigare in pieno comfort anche in dislocamento con consumi contenuti. Il contatto con il mare è garantito dal pozzetto ampliabile.

Pardo Yachts prosegue nell’ampliamento della sua gamma. Il brand dedicato ai motori, costola di Cantiere del Pardo, vede dunque entrare in gamma un nuovo modello che, a differenza delle precedenti unità di 38, 43 e 50 piedi, segna non solo l’ingresso del cantiere in un segmento nuovo, quello dei motoryacht da crociera d’altura, ma anche l’inizio della collaborazione in questo settore tra il cantiere e lo studio Nauta Design, già attivo per quanto riguarda invece il brand a vela Grand Soleil.

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

Video originale del cantiere

Endurance 60 è dunque progettato per accompagnare l’armatore e la sua famiglia durante le crociere più impegnative e per questo offre ambienti particolarmente raffinati e confortevoli.

“Per il progetto dell’Endurance 60, abbiamo lavorato su un layout di interni definito dal cantiere, creando uno stile d’interni fresco e luminoso”, ha detto Massimo Gino di Nauta Design.

Pardo-endurance60

Sottocoperta troviamo tre cabine e tre locali toilette, con grande rilievo dato alla suite armatoriale, a centro barca e a tutto baglio, con vanity e angolo relax, mentre la zona giorno del ponte principale comprende una cucina con mobile bar posizionata a poppa, per poter servire agevolmente anche il pozzetto, zona pranzo e postazione di comando con porta di collegamento al passavanti e parabrazza negativo per un migliore drenaggio in caso di pioggia.

Nel pozzetto, che insieme alle piattaforme apribili e alla spiaggetta idraulica forma una beach area di 41 metri quadrati, troviamo una zona pranzo convertibile in prendisole, ombreggiabile all’occorrenza tramite un bimini elettrico. Un altro prendisole è presente a prua, mentre sul fly l’allestimento è a piacere, potendo optare per un ponte libero e arredabile con mobili freestanding oppure per una superficie con strutture fisse e seconda postazione di comando.
Endurance 60 è equipaggiato con una coppia di Volvo Penta IPS700 (IPS800 opzionali) e grazie alla carena sviluppata tramite analisi CFD, è in grado di navigare confortevolmente sia in planata sia in dislocamento.

Pardo-endurance60

“Quello che abbiamo progettato è uno scafo ottimizzato sotto tutti gli aspetti per la trasmissione IPS”, ha detto Davide Leone, responsabile dell’architettura navale, a cui ha fatto eco Gigi Servidati, responsabile dello sviluppo dei nuovi modelli: “l’E60 è un progetto in cui a primeggiare è la capacità di navigare bene in dislocamento e in planata”.

E in futuro è prevista anche la motorizzazione ibrida.