Più libertà di movimento e maggiore contatto con il mare. Il tutto inserito nelle linee sempre in trasformazione di una barca Evo Yachts. E un modello storico prende così nuova vita. In origine fu l’Evo 43, poi diventato, forse, uno dei modelli di maggior successo del cantiere partenopeo, l’Evo R4, un open classico come concezione, ma rivoluzionario per i livelli di ingegnerizzazione imposti dal progettista, Valerio Rivellini. Infine, l’ultima versione, quella portata in anteprima mondiale all’ultimo salone di Napoli e poi a Cannes lo scorso settembre, ossia l’R4XT. Il cantiere ha presentato il nuovo modello parlando di una “rivisitazione del fortunato Evo R4”. Ma se di rivisitazione si tratta, certo è stata...

Scarica Nautica Digital

Questo articolo è disponibile solo per gli abbonati.