Carrellabile, assolutamente soddisfacente anche con un motore senza patente, il nuovo Coaster 580 Plus punta sulla massima praticità. La storia di Joker Boats comincia nel 1979, anche se il suo fondatore Giuseppe Aiello già nei primi anni di quel decennio produceva piccoli gommoni artigianali e con fondo pieghevole sotto il nome di EuroNauticaSport. Ma è negli anni ’80, grazie anche al nuovo nome, che Joker Boat sboccia definitivamente sia sul mercato nazionale sia su quello internazionale, arrivando a produrre più di 1.000 unità all’anno. Jokerboat_Coaster_580 Forte dei suoi successi commerciali, dovuti alla qualità artigianale dei suoi battelli e ai loro contenuti tecnici, tecnologici e di design, il cantiere ha ampliato la propria produzione articolandola in tre linee di prodotto: Clubman, Coaster e Barracuda. La prima gamma comprende battelli pneumatici pensati per le famiglie, con un design elegante e layout accoglienti e sicuri, contraddistinti dalle sedute incassate nel pozzetto con le spalliere a fare da protezione. Jokerboat_Coaster_580 La Coaster è la linea dei battelli carrellabili, modelli per i quali il cantiere ha sviluppato un design accattivante ma più spartano rispetto a quello dei Clubman. La linea Barracuda è, come si può immaginare, dedicata particolarmente alla pesca, dunque equipaggiata di tutto punto per soddisfare le esigenze degli amanti dell’attività alieutica. Di recente, il cantiere ha introdotto delle novità in tutte e tre le gamme, come il Clubman 22 Plus, il Coaster 580 Plus e il Barracuda 580. Per chi è alla ricerca di un gommone dal prezzo competitivo, adatto al daycruising, e che non voglia doversi accollare gli...

Scarica Nautica Digital

Questo articolo è disponibile solo per gli abbonati.