La nuova ammiraglia della linea Key Largo entra prepotentemente nel settore dei 40 piedi con design originale, eleganza, cura dei dettagli, grande abitabilità, potenza e doti nautiche. Capacità progettuali, ricerca, innovazione: questo è il ben noto DNA di Sessa Marine. L’ingegner Camillo Brega fonda l’azienda nel ‘58 per lo stampaggio delle plastiche: tra le prime ad usare resine fenoliche, nel ’68 inizia la produzione nautica a Sessa Aurunca, da cui il nome aziendale. Negli anni ’70 è la prima a produrre piccole imbarcazioni entrobordo jet, con colori vivaci e design accattivante. Negli anni ’80, con l’acquisizione del cantiere Fyberstamp, si trasferisce in provincia di Bergamo, costruendo barche più grandi e rinnovando le gamme: modelli iconici quali Samba, Mambo, Sunshine, cedono il posto a Oyster, Key West, Key Largo. https://www.youtube.com/watch?v=1jmbh9njvpM Video originale del cantiere Tutto questo per dire che nella nuova ammiraglia della rinnovata linea Key Largo è presente un concentrato di storia, abilità, design. E si vede. Già dalla banchina il look sportivo disegnato da Centrostiledesign si fa notare: il profilo è netto, riconoscibile, con bordo dal disegno a “Z” nettamente discendente verso poppa, dove incorpora elegantemente la plancetta. Anche la battagliola è pensata non solo funzionalmente ma esteticamente, aggettando a prua e contribuendo a...

Leggi tutto l'articolo Abbonati

Acquista solo la prova di navigazione

Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online