Far rivivere un mito, quello dei violini Stradivari, con un rib ispirato alle sinuosità estetiche del liuto. Dunque, linee inedite, ricchezza di dettagli ed elementi preziosi. Un rib walkaround con il quale il cantiere Capelli ha voluto rendere omaggio a un mito della sua città e del mondo intero: quello dei violini Stradivari e dell’incredibile liuteria della città di Cremona. Il progetto di questo battello nasce, infatti, proprio da una sinergia con il consorzio liutai “Antonio Stradivari”, letteralmente vicino di casa di Capelli. Il risultato racchiude in sé tradizione e innovazione, classicità e modernità, con una estrema attenzione al design e ai dettagli. Capelli Stradivari 43 Questi ultimi davvero ispirati al violino, come il nero del manico e del tallone dell’archetto che si ritrovano sul tetto, sulla tuga e in cabina; come l’acciaio che riprende la colorazione di alcuni elementi funzionali dello strumento, per esempio le corde e alcuni...

Leggi tutto l'articolo Abbonati

Acquista solo la prova di navigazione

Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online