Natanti cabinati a motore

Spesso si gioca sul centimetro per non superare i fatidici 10,00 metri ma, acrobazie strutturali a parte, la fascia dei cabinati non immatricolati offre soluzioni sempre più abitabili sia in coperta sia in zona notte, dove i quattro posti letto sono diventati quasi una norma. Ricercate anche le prestazioni, per lo più affidate alle motorizzazioni fuoribordo e alle loro crescenti potenze, perché la velocità diverte, purché sia abbinata a carene ben disegnate. Visto ed apprezzato qualche runabout un po’ vintage e non molti - in una fascia dimensionale prediletta dalle barche da pesca - i fisherman.

Axopar 28 Cabin

Lo stile è tipicamente nordico, essenziale e un po’ spigoloso, ma il suo fascino un po’ professional va trovando sempre più consensi anche sul nostro mercato. Del resto l’Axopar 28 Cabin mostra in mare le sue qualità migliori, con una carena a doppio step che non teme il mare formato anche alle massime velocità (46 nodi con i 2x200 HP) e con una configurazione della cabina che consente di navigare in ogni stagione. Dei quattro lay-out alternativi per la zona poppiera, uno offre due posti letto sufficientemente comodi per affrontare un week end, lasciando a prua un comodo spazio di seduta/prendisole.

Leggi tutto l'articolo

Abbonati



Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online