Maré, Lifou, Tiga e Ouvéa le isole della Lealtà

Un arcipelago composto da quattro deliziose isole coralline – Maré, Lifou, Tiga e Ouvéa – più una manciata di isolotti, si allunga al largo della costa orientale di Grande Terre, l’isola principale della Nuova Caledonia, territorio francese d’oltremare, al quale appartengono. Un vero eden nel cuore del Pacifico. L’isola di Grande Terre (400 x 50-70 km), la maggiore dell’arcipelago della Nuova Caledonia, è situata nell’emisfero australe, 800 miglia a Est delle coste australiane. La circonda una barriera corallina incontaminata, lunga circa 860 miglia, che racchiude una magnifica laguna quasi interamente navigabile di 24.000 chilometri quadrati, dei quali 15.700 – suddivisi in sei siti – inseriti nel 2008 nella World Heritage List Unesco. Appartengono alla Nuova Caledonia anche la splendida Isola dei Pini, le Isole Belep, il lontano e disabitato arcipelago di Chesterfield e le Isole della Lealtà, che si allungano da Nord-Ovest a Sud-Est per 54 miglia parallelamente alla costa orientale di Grande Terre, da cui sono separate da un profondo canale largo da 40 a 50 miglia.

Leggi tutto l'articolo

Abbonati

Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online