Due ricette veloci e gustose da preparare in barca

Elena Casillo
Scritto da Elena Casillo

Sembrano ricette complesse ma… non lo sono!

Ecco, la primavera è arrivata ma ancora qualche strascico dell’inverno si sente con alternanza di giornate calde e assolate e giornate dove spira una bella tramontanina. In barca, la permanenza in cucina in queste giornate più fredde è ancora piacevole e le portate saranno ancora calde e corpose.
Le due ricette proposte sembrano a prima vista complesse ma poi noterete quanto invece sia facile realizzarle.

Orata pomodorini e olive

Secondo – 2 persone – facile

Ingredienti

  • orata da 600/800 grammi
  • 20 pomodorini pachino
  • una manciata di olive tipo Riviera
  • 1 cucchiaio di olio extravergine,
  • sale
  • ½ bicchiere di vino bianco.

Esecuzione: in una padella a fuoco vivace, versare un cucchiaio d’olio, i pomodorini tagliati a metà, le olive e un pizzico di sale. Farli sfumare con il ½ bicchiere di vino bianco. Una volta cotti (circa 7/8 min) metterli in un piatto da parte. Nella stessa padella, ancora sporca del sugo rimasto, inserire i filetti di orata deliscata (io li faccio pulire direttamente dalla pescheria), mantenendo la pelle sul fondo della padella, quindi lasciarli cuocere con il coperchio finchè la carne non sarà bianca. Aggiungere il sugo che avevamo lasciato da parte e impiattare.

pomodoretti-olive_web   filetti-orata_web

Polentina per tutti i gusti

Antipasto – 8 persone – facile

Ingredienti

  • ½ kg di polenta istantanea
  • sale
  • Per il condimento potete scegliere quello che più vi piace, ma il mio consiglio spassionato è di usare ingredienti dal sapore forte e consistente. Se utilizzate formaggi, ad esempio, il gorgonzola è perfetto; per il pesce sono ottimi i calamari passati in padella con l’aglio.

Esecuzione: far bpolenta_webollire 1 litro di acqua salata in una pentola, quindi versarvi a pioggia la farina di polenta istantanea girando il tutto, a fuoco lento, per circa 8 minuti (comunque seguire le istruzioni sulla scatola perché ogni marca ha cotture e dosi leggermente diverse). Quando la polenta avrà raggiunto una certa consistenza, ma è ancora abbastanza fluida, versarla in uno stampo da pluncake. Dopo averla fatta raffreddare – ci vogliono circa 2 ore – tagliarla a quadratini di 1 cm di altezza e condirla. Si può preparare anche il giorno prima e, una volta condita, passarla al microonde all’ultimo istante prima di servirla.

polenta-tagliata_webIMG_6006

 

sull'autore

Elena Casillo

Elena Casillo

Approda a Nautica nel 2008 dopo 16 anni di direzione creativa in una agenzia di comunicazione. Attualmente ricopre a Nautica il ruolo di Web Marketing Director studiando i siti ed elaborando nuove campagne di comunicazione.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.