Il pangrattato, un ingrediente povero che arricchisce tanti piatti.

Elena Casillo
Scritto da Elena Casillo

Chi di voi, dopo qualche giorno di crociera, non si ritrova del pane avanzato in cambusa? Ormai, indurito dal tempo, sembra non poter tornare utile… Invece proprio il pane raffermo può essere la base di tanti piatti sfiziosi: insalate ricche, nelle quali il pane viene tagliato a tocchetti e poi ripassato in padella con olio, aglio e un pizzico di sale; nelle panzanelle condito con i pomodori e il basilico; tritato per panare supplì, polpette e filetti di pesce.

———————————

Spiedini di gamberoni e zucchine dorati

Antipasto – 4 persone – media difficoltà

Ingredienti:

  • 16 gamberoni
  • 4 zucchine grandi (meglio se romanesche)
  • olio
  • aglio
  • sale
  • mentuccia
  • pangrattato.

Esecuzione: sbollentare appena i gamberoni ed eliminare l’intestino posto sul dorso. In una padella antiaderente grigliare delle strisce di zucchine tagliate longitudinalmente con la mandolina e condirle con sale e olio e mentuccia. Avvoltolare ciascun gambero, estratto dal proprio carapace, con la striscia di zucchina, passarlo nel pangrattato e poi fermare il tutto con uno stecchino. Gratinare leggermente da entrambi i lati e servire.

Consiglio: se non avete la funzione grill nel forno della barca, potete cuocere leggermente il pangrattato in un padellino con olio e poi ripassarci dentro il gambero con la zucchina!


Filetti di orata e cannolicchi gratinati

Secondo – 4 persone – media difficoltà

Ingredienti:

  • 4 filetti grandi di orata (volendo si può anche utilizzare qualsiasi altro filetto di pesce)
  • 1 kg di cannolicchi
  • 500 gr di pomodori pachino
  • un cucchiaio di olio
  • aglio
  • prezzemolo
  • pan grattato
  • sale.

Esecuzione: pulire i cannolicchi aprendo le valve senza romperle, togliere l’interno ed eliminare il filo scuro (l’intestino costituito per lo più da sabbia) e dopo averli sciacquati bene, riporli ciascuno in una valva. Preparare un composto di pachino tagliati e conditi con aglio, olio, sale, pangrattato e prezzemolo. Adagiare sia i filetti di orata sia i cannolicchi su una teglia ricoperta di carta da forno e ricoprirli con il composto. Cuocere al forno con modalità grill per 10 min (o comunque finchè il pangrattato non si sia abbrustolito) e servire caldo.

I LIBRI DI CAMBUSA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE