Esordio Del Team Ufficiale Idefix-Suzuki al TUNA GAME di Riccardo Fanelli

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice
  • 29 aprile al Porto Turistico Riva di Traiano il TUNA GAME di Riccardo Fanelli
  • Esordio del team Idefix-Suzuki capitanato da Marco Valerio Alessandrini
  • AL25 e DF350A con una nuova veste grafica ispirata al fishing

 

https://youtu.be/E98N4_OOwDE

 

L’arte alieutica ovvero la pesca sportiva: una passione per taluni, un passatempo per altri, una bellissima malattia per altri ancora. Si tratta comunque di un fenomeno di massa, che coinvolge una community enorme di persone con le sue star, i pescatori che della loro malattia sono riusciti a farne una professione, e i suoi grandi raduni, le gare di pesca.

Per il prossimo 29 aprile presso il Porto Turistico di Riva di Traiano, una di queste star, Riccardo Fanelli – una notorietà raggiunta dopo 35 anni di dedizione e catture di pesci importanti raccontate sui social, in TV e sui giornali del settore – organizzerà assieme al suo team, Cpt. Hook, uno di questi raduni: il TUNA GAME per drifting al tonno rosso con rilascio obbligatorio.

Suzuki Marine sarà uno dei protagonisti annunciati di questo evento sportivo, sia perché molti pescatori scelgono i fuoribordo Suzuki per i loro fisherman in gara – l’affidabilità, le prestazioni e i consumi contenuti dei motori quattro tempi del costruttore giapponese, sono alla base della scelta – sia perché a questo tournament, fra gli equipaggi più accreditati, ci sarà anche il team ufficiale Idefix-Suzuki, capitanato da Marco Valerio Alessandrini. L’abilità di questo pescatore/chef “PelagiChef” è indubbiamente la cucina di pesce estemporanea, ma è anche uno specialista della pesca dalla barca e a bordo del suo AL Custom 25, una fishing machine made in Italy di nuova generazione, spinta da un Suzuki DF350A, il motore che ha probabilmente portato il maggior numero d’innovazioni nel settore, darà il meglio di sé nelle più importanti competizioni in programma per l’anno in corso, iniziando proprio dal TUNA GAME di Riva di Traiano.

L’equipaggio selezionato per la disciplina del drifting Alessandrini, Fiorilli, Martufi, Palombi, già vincitore assoluto del Big Game Anzio Nettuno 2017 e 4° classificato al Big Red Roma 2017, sarà facilmente riconoscibile grazie alla nuova livrea del Team Idefix-Suzuki, realizzata ad hoc su una speciale pellicola e applicata dalla ExtremeWrap – azienda leader in wrapping – sia sull’imbarcazione sia sull’imponente motore Suzuki DF350A.

Il nuovo DF350A presentato al mercato europeo al Salone Nautico di Genova 2017, è il top della gamma Suzuki e porta in dote diverse fiche tecniche che lo rendono unico. È il fuoribordo non da competizione col più alto rapporto di compressione 12:1; è dotato di un sistema di aspirazione con filtri e condotti che ne fanno qualcosa di unico nel suo genere, visto che è capace di eliminare acqua e impurità dall’aria, di abbassarne la temperatura e quindi di rendere la stessa più densa, fattore che migliora la combustione e quindi le performance; ha un sistema propulsivo, ilSuzuki Dual Prop, anch’esso unico fra i fuoribordo in commercio, con due eliche controrotanti: stabilità di rotta superiore; erogazione di potenza fulminea; grande precisione al timone in navigazione e anche in manovra, a marcia indietro; velocità superiore; sono aspetti che ne certificano la qualità. Il DF350A, dotato di un propulsore capace di raggiungere circa 80HP/litro di potenza – si tratta di un V6 con una cilindrata di 4.4 cc – è un fuoribordo che può vantare anche consumi contenuti, grazie alla tecnologia Lean Burn di Suzuki, che lo accomuna alla gamma del costruttore nipponico. Un sistema che a velocità di crociera costante “smagrisce” la combustione, aumentando la percentuale d’aria e quindi di ossigeno miscelata al carburante, a discapito della quantità di benzina.

Il Suzuki DF350A è un fuoribordo con un’elettronica raffinata e uno schermo multifunzione dettagliato che la rende user friendly. Ma le informazioni provenienti dalla centralina del motore possono essere interfacciate anche con altra elettronica, ovvero quella per la pesca e la navigazione, come cartografico, radar, autopilota ed ecoscandaglio. Ciò vale appunto per la sofisticata elettronica scelta dal Team ufficiale Suzuki per partecipare alla stagione di pesca 2018, un sistema LOWRANCE d’avanguardia, con due schermi da 12” HD Carbon collegati con rete interna in grado di dialogare col DF350A, riportando in tempo reale tutte le informazioni relative al suo funzionamento, oltre che i dati relativi al pilota automatico con bussola di precisione e radar 4G di ultima generazione.

Questa prima edizione 2018 della gara di pesca TUNA GAME, il più importante raduno di pescatori e barche da pesca dell’Alto Lazio, era stata annunciata come “sperimentale” e per questo inizialmente destinata a una trentina di barche ed equipaggi. Team numericamente cresciuti velocemente, fino a 40, per venire incontro alle innumerevoli richieste d’iscrizione, ma non oltre, proprio per la volontà di testare le potenzialità di una gara che potrebbe divenire appuntamento cult nel Mediterraneo.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.