Le Cinqueterre in barca

Per scoprire alcuni degli scorci più incantevoli del Mar Ligure, l’agenzia milanese Horca Myseria noleggia cabinati di 12 e 14 metri da 3 o 4 cabine: First 211, Sun Odyssey 40 e First 47.7.
La base nautica è nel cuore delle Cinqueterre, a Porto Venere, il cui affascinante borgo medievale è stato dichiarato con il suo arcipelago Patrimonio Mondiale dell’Umanità.
Da qui si può navigare nell’area del Parco nazionale delle Cinqueterre che si estende da Porto Venere fino a Levanto, toccando i porticcioli di Riomaggiore, Manarola, Vernazza, Monterosso al Mare e Levanto.
In alternativa si può fare rotta a Est, dirigersi verso il Golfo dei Poeti, toccare le incontaminate isole di Palmaria, Tino e Tinetto (ubicate di fronte a Porto Venere), visitare la Grotta Azzurra, accessibile con la barca, e la Grotta dei Colombi, che si raggiunge scendendovi tramite delle funi. Meritano una visita anche i borghi marinari di Fiascherino e Tellaro.
Si può scegliere la durata del noleggio: solo 2/3 giorni oppure optare per una settimana. Se siete soli o in coppia, potete approfittare delle crociere organizzate da Horca Myseria (fino al 12 luglio) che prevedono l’imbarco il venerdì sera e, in compagnia di esperti skipper, si veleggia bordeggiando tra l’Isola di Palmaria e il Tino, con pranzo alla fonda e successivo relax. Il termine del tour e lo sbarco sono previsti per domenica verso le ore 18. È prevista una cassa comune di bordo (relativa a carburante, cambusa, spese portuali per la notte, vitto dello skipper e pulizie finali). Interessante anche un’altra proposta: gli skipper di Horca Myseria, a bordo del comodo e veloce First 47.7 “Filavia”, con 4 cabine e 2 bagni, organizzano crociere di una o più settimane; il percorso previsto è “one way”, partendo alternativamente da Isuledda con rotta verso l’Arcipelago della Maddalena, le mitiche Bocche di Bonifacio, Santa Teresa di Gallura, Capo Testa, Castelsardo, la baia de La Pelosa, l’isola Asinara per giungere a Stintino e viceversa.
E per chi ama la navigazione d’altura, due le proposte. La prima consente di scoprire la costa occidentale di Corsica e Sardegna.
“Filavia” salpa da Porto Venere e naviga verso Capo Corso, Ajaccio, Bonifacio, sino ad atterrare nella splendida Isuledda.
La seconda vede “Filavia” salpare da Isuledda, attraversare le Bocche di Bonifacio sfilando alcune delle più belle isole dell’intero Mediterraneo tra cui Spargi, Budelli, Razzoli e veleggiare verso Porto Vecchio e la costa Orientale della Corsica per toccare l’isola di Capraia ed atterrare, quindi, a Porto Venere.
Horca Myseria è anche scuola di vela. Nella sua sede di Milano (Via Pelitti 1, vicino a viale Monza), aperta tutto l’anno, si svolgono i corsi teorici di patente nautica, sicurezza e meteo ed è anche luogo di incontro dove ritrovarsi a parlare di vela, di mare di vacanze, dove condividere insieme le proprie esperienze di navigazione e progetti di futuri viaggi.
Per informazioni e tariffe: Horca Myseria; tel. 02 2552585; www.horcamyseria.it