Strizza l’occhio agli amanti degli offshore, tipologia da sempre in voga nel Nuovo Continente, il nuovo Gladiator 411 Carbon Series progettato e costruito dal cantiere Canados. Si tratta a tutti gli effetti di un’imbarcazione pensata per irrompere nel mercato delle barche superveloci, rappresentandone tuttavia un’evoluzione sotto tutti i punti di vista. La maggior parte dei modelli di questa categoria, infatti, è ancora radicata nelle vecchie tradizioni del design e delle tecnologie, e sebbene l’aspetto “vintage” sia senza ombra di dubbio carico di fascino e i rumorosi motori entrofuoribordo esaltano ancora con il loro possente rombo, Canados si è spinto oltre, assecondato dagli ultimi ritrovati tecnici e tecnologici. Innanzitutto lo scafo è interamente realizzato in fibra di carbonio, Kevlar ed epoxy, combinazione che ha permesso di ottenere un peso a secco inferiore del 30% rispetto alle altre imbarcazioni di questo segmento di mercato. Poi, al posto della tipica motorizzazione entrofuoribordo, efficace per raggiungere grandi velocità ma pressoché inefficiente alle basse andature, il cantiere ha optato per i potenti fuoribordo Mercury Racing 450R, con i quali, nella configurazione a due unità, dichiara di poter raggiunge una velocità massima “monstre” di 86 nodi.

Leggi tutto l'articolo Abbonati

Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online