La barca elettrica di Repower protagonista anche a Lugano

Con Repowere la mobilità elettrica sull’acqua è divenatata realtà. La barca full electric di Repower protagonista a Lugano nel corso del convegno “Il futuro della navigazione elettrica sui laghi” 

Repower(e), con il suo tour partito da Genova e poi passato per Sestri Levante, il Lago di Varese, il Lago di Garda e ora quello di Lugano, è la dimostrazione che navigare a zero emissioni, zero rumore e zero vibrazioni è possibile. 

Se la strada l’ha indicata la mobilità su gomma, a quattro e due ruote, anche quella “liquida”, quella della nautica vi è approdata a pieno titolo: superata la fase delle semplice sperimentazione, dei prototipi, dei tentativi, si è arrivati a rendere il navigare pulito una realtà. Se ne è parlato ieri, a Lugano a bordo della motonave Lugano 1961 nello storico cantiere SNL di Castagnola nel corso del convegno “Il futuro della navigazione elettrica sui laghi”. 

Si è trattato di un intenso incontro sul futuro della mobilità elettrica sull’acqua, organizzato da Stan2services, Società Navigazione del Lago di Lugano e Repower, e dove sono intervenuti Marco Borradori – Sindaco di Lugano, Stefano Colombo – CEO Stan2Services Sagl, Agostino Ferrazzini – Presidente Società Navigazione del Lago di Lugano e Davide Damiani – Responsabile relazioni esterne Repower. 

Quest’ultima è attiva nel settore elettrico da oltre 100 anni con quartier generale a Poschiavo, nel cantone dei Grigioni. È tra i primi operatori svizzeri nella generazione da fonti rinnovabili e opera sulle principali borse elettriche europee oltre che sull’intero mercato energetico svizzero e italiano. 

“La parola chiave che ci muove – ha dichiarato Davide Damiani – è la versatilità, sia sull’acqua dolce che su quella salata. Repowere, la nostra barca di design e 100% elettrica, si è dimostrata un mezzo flessibile ed efficiente in ogni tappa del tour di promozione, durato più di un anno. Si è prestata a fare da “semplice” taxi ma ha anche ospitato un pianista che ha potuto suonare nel più assoluto silenzio, è servita come mezzo d’appoggio per una regata di canottaggio per poi ospitare diverse conferenze stampa, cogliendo anche l’opportunità di fare da “red carpet”, innovativo e sostenibile, nel corso del Riviera International Film Festival, in Liguria. Repowere è stata soprattutto la barca perfetta per scoprire luoghi bellissimi delle nostre coste, in un modo tutto nuovo. Senza emissioni, senza rumore, perfettamente inserita nel paesaggio che la circondava”. 

Stan2services è una advisory boutique che, in particolare nel settore dell’energia, si occupa di accompagnare i propri clienti con particolare focalizzazione allo sviluppo ed all’organizzazione aziendale. “La conferenza stampa odierna ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema, indicando alcune interessanti prospettive per il futuro della navigazione sostenibile sul lago di Lugano” ha affermato Stefano Colombo CEO di Stan2Services Sagl. 

La Società Navigazione del Lago di Lugano ha ospitato con il più vivo interesse questo straordinario appuntamento, alla luce del suo stretto legame con il tema della navigazione in acque interne; un campo che vede SNL protagonista da oltre 170 anni e sempre con soluzioni d’avanguardia. 

Attualmente, SNL annovera con orgoglio tra i battelli della propria flotta la “Vedetta 1908” a propulsione elettrica, un emblema della Società che coniuga i tre pilastri fondamentali per l’azienda: tradizione, modernità e responsabilità sociale. La “Vedetta” costruita ad Amburgo nel 1908, è entrata a far parte della flotta SNL nel 1944. Dopo anni di servizio, un ampio progetto di recupero e ristrutturazione è stato completato nel 2016 ed oggi è il primo battello di linea svizzero con sistema 

propulsivo completamente elettrico a pannelli solari, un esempio di felice sintesi tra passato e futuro. Questo battello, ricco di storia antica e di tecnologie avanzate, ha solcato le acque del Ceresio nei weekend estivi 2019 con il patrocino del Città di Lugano Dicastero Sviluppo Territoriale che ne ha riconosciuto non solo l’attrattività turistica e l’interesse innovativo, ma anche il valore di promozione per una mobilità alternativa, capace di sfruttare energie rinnovabili. 

“Oggi i progetti di SNL allargano il proprio orizzonte tecnologico ed ambientale a lungo termine, proiettandoci verso il periodo 2020 – 2035” ha dichiarato Agostino Ferrazzini, Presidente Società Navigazione del Lago di Lugano. -grazie alla modernizzazione dei battelli esistenti con motori moderni, ecologici e che potranno garantire migliori prestazioni. Inoltre, entreranno in servizio nuovi battelli altamente tecnologici che scaturiscono dalla visione strategica di SNL per la mobilità integrata nelle acque del Lago di Lugano e del bacino svizzero del Lago Maggiore”. 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE