LE GRANDI STELLE DI FERRETTI GROUP AL MONACO YACHT SHOW

Il Gruppo schiera sei modelli, fra i quali lo spettacolare Riva 50 metri, il maestoso 79 metri di CRN e l’ultimo gioiello della linea planante Custom Line 106’.

Fra i molti progetti presentati in anteprima, l’attesissimo 165 Wallypower di Espen Øino e
l’elegante flybridge Riva 130’.

 

Monte Carlo, 25 settembre 2019 – Si chiama “Race” ed è lungo 50 metri per un baglio massimo di 9 metri. È il primo capolavoro della Riva Superyachts Division e, dopo il debutto mondiale con evento esclusivo allo storico Arsenale di Venezia, sarà la stella della fantastica flotta di Ferretti Group alla 29esima edizione del Monaco Yacht Show (25-28 settembre).

Riva 50 metri è un sogno che diventa realtà, il degno erede contemporaneo dei celebri M/Y della serie “Caravelle” e “Atlantic”, i grandi yacht in acciaio realizzati tra gli anni ’60 e ’70 dal genio visionario e ambizioso di Carlo Riva. L’ultimo straordinario Riva combina perfettamente l’estetica Made in Italy con la personalità inconfondibile del brand. Comfort, stile, attenzione ai dettagli, uniti alle più avanzate soluzioni tecnologiche, regalano un’esperienza di navigazione senza pari.

Completano la flotta cinque yacht d’incomparabile bellezza: CRN M/Y 135 79 metri, al suo debutto ufficiale in questa occasione, il 106’ e Navetta 42 per il brand Custom Line, Riva 110’ Dolcevita e 48 Wallytender.

Nel corso della conferenza stampa che si è svolta nella mattinata d’apertura del Salone, l’Avvocato Alberto Galassi, Amministratore Delegato del Gruppo, ha parlato, insieme al Direttore Commerciale Stefano de Vivo, degli investimenti nel settore dei super e mega yacht, dei nuovi progetti relativi alle prossime ammiraglie e degli yacht Riva, Pershing, CRN e Wally attualmente in fase di progettazione e costruzione.

“Sull’onda del successo di Cannes, planare verso Montecarlo è un grande piacere. Un piacere che diventa immenso quando puoi annunciare progetti unici come il 165 Wallypower, frutto delle menti meravigliose di Espen Øino e Luca Bassani, una novità che entusiasma tutti gli appassionati della nautica innovativa e dirompente. Anche grazie a queste iniezioni di creatività, Ferretti Group cresce con splendida continuità, come dimensioni e come prestigio, in sintonia con le nostre barche, sempre più grandi e sempre più belle”, ha dichiarato l’Avvocato Alberto Galassi, Ferretti Group CEO. “Il segmento dei grandi yacht è tra quelli che ci sta dando maggiori soddisfazioni, con progetti fantastici come Riva 130’ di Officina Italiana Design, Custom Line 140 disegnato da Paszkowski e Navetta 48 con gli esterni di Salvetti e gli interni a cura di Citterio Viel”.

Fra le novità presentate in anteprima, i progetti CRN: il M/Y 137 62 metri di Nuvolari Lenard, il 138 62 metri realizzato con la collaborazione di Omega Architects per gli esterni e Pulina-DNA per gli interni, CRN 139 70 metri Vallicelli Design per gli esterni e Nuvolari Lenard per gli interni e CRN 141 59,90 metri by Nuvolari Lenard. Poi i nuovi Custom Line 140 e Navetta 48: Custom Line 140 sarà il terzo della linea planante del brand disegnato da Francesco Paszkowski Design, la seconda in collaborazione con l’arch. Filippo Salvettiper il design degli esterni e lo studio Citterio-Viel per gli interni. Altre grandi anteprime, Riva 130’ flybridge, progetto realizzato da Officina Italiana Design e gli attesissimi Wally 101 – primo progetto che sancisce il debutto di Ferretti Group nel settore della vela – e il super yacht 165 Wallypower, frutto della collaborazione tra Espen Øino International e Wally.

Per questa edizione del Monaco Yacht Show, Ferretti Group è affiancato come sempre da prestigiosi brand del lusso: Jaguar Land Rover, partner ufficiale automobilistico; Culti, le cui incantevoli essenze seducono ospiti, giornalisti e armatori; Frette che firma la lussuosa biancheria dei modelli Custom Line; Sabrina Montecarlo, per i pregiati complementi di arredo degli yacht Riva e Custom Line; La Scolca che delizia i visitatori con la sua selezione di vini; Seabob espone le magnifiche limited edition con livrea customizzata, realizzata ad hoc per i brand del Gruppo; Slam, fornitore ufficiale delle divise dell’equipaggio Ferretti Group. E ancora: Roda è il fornitore ufficiale degli eleganti arredi da esterno per gli stand di Ferretti Group e CRN, Ivano Redaelli firma l’arredamento del Custom Line Navetta 42; 8-Light fornisce lampada e led di lusso, Agath è il fornitore di schermi per lo stand.

 

FERRETTI GROUP AL MONACO YACHT SHOW 2019

Ferretti Group è presente con tre stand e sei yacht in esposizione:

–              Stand CRN: Sybass Avenue – JS1; ormeggio Mimtee – R01

–              Stand Ferretti Group: JL6 / Jetéè Lucciana; ormeggio Navetta 42: L09; ormeggio Custom Line 106’: L11; ormeggio Riva 110’ Dolcevita: L10; ormeggio Riva 50 mt: L01

–              Stand Wally: QJ4 Quai Jarlan; ormeggio 48’ Wallytender: J06

RIVA 50 metri

 

 

Con Riva 50 metri si avvera il sogno di Carlo Riva che, spinto dalla volontà ambiziosa e geniale di andare oltre i limiti, realizzò tra gli anni ’60 e ‘70 i celebri M/Y della serie “Caravelle” e “Atlantic”, i grandi yacht in acciaio di cui Riva 50 metri è oggi degno erede per inarrivabili standard di estetica, stile e innovazione. Lungo 50 metri per un baglio massimo di 9 metri, nasce per offrire un’esperienza di navigazione a livelli eccelsi, fatta di comfort, eleganza, attenzione ai dettagli e arte nautica: valori che da 177 anni fanno di Riva il mito della nautica mondiale. Il capolavoro della Riva Superyachts Division è un’opera navale all’avanguardia, che unisce le più avanzate soluzioni tecnologiche a uno stile inconfondibile. Maestoso ed elegante, Riva 50 metri è frutto della collaborazione tra Officina Italiana Design, lo studio di progettazione fondato da Mauro Micheli e Sergio Beretta che disegna in esclusiva l’intera gamma Riva e il team ingegneristico dedicato alla progettazione dei nuovi super yacht Riva con il Comitato Strategico di Prodotto Ferretti Group.

CUSTOM LINE 106’  

Nuovo orizzonte di perfezione, fatto di linee pulite e rigorose, e grandi spazi di una raffinatezza essenziale, per il massimo comfort dell’armatore, Custom Line 106’ è il nuovo yacht della gamma planante Custom Line, il secondo disegnato da Francesco Paszkowski Design, e realizzato insieme al Comitato Strategico di Prodotto e alla Direzione Engineering Ferretti Group. Il design minimale avvolge interni ed esterni senza soluzione di continuità e le superfici si compenetrano in un equilibrio architettonico che abbatte i confini tra gli spazi. Il nuovo yacht è caratterizzato da ampie superfici calpestabili (in tutto 220 m²), interconnesse tra loro. Dal garage scendono in acqua un tender fino a 5,45 metri e una moto d’acqua a tre posti. In questo modello, la zona di prua è stata ulteriormente ampliata: l’isola centrale rialzata è composta da divani e cuscinerie con schienali reclinabili, mentre la zona di prora ha un grande prendisole, per un totale di 36m2 (387 piedi quadri) di superficie. Vi è inoltre un garage addizionale per un Jet Williams 2.80 o una moto d’acqua a tre posti. Gli interni del ponte principale sono invasi dalla luce naturale grazie alla presenza di ampie finestrature a tutt’altezza. La cabina armatoriale a tutto baglio è a estrema prua, mentre sul ponte inferiore ci sono 4 cabine standard: 2 VIP a centro barca, e 2 twin a prua, tutte con bagno separato. Tutti gli allestimenti interni di questa prima unità sono stati personalizzati rispondendo perfettamente ai desideri dell’armatore, secondo il celebre stile tailor-made di Custom Line.

 

CRN 79 metri

 

 

 

 

Nuovo gigayacht fully-custom in acciaio e alluminio, con i suoi 79 metri di lunghezza e un baglio di 13,50, CRN 79 metri si distingue per le forme slanciate, ben delineate dalle linee morbide dello scafo, segnando il successo di una nuova collaborazione tra CRN e gli studi di architettura Zuccon International Project, che ha curato le linee esterne, e Laura Sessa, che ne ha disegnato gli interni.

Con cinque ponti in grado di accogliere 12 ospiti, distribuiti fra cinque cabine vip e una suite armatoriale, oltre a 39 membri dell’equipaggio, il nuovo CRN 79 metri esalta l’eccellenza del cantiere navale ed è il risultato del sapiente lavoro di un team qualificato e di maestranze di altissimo livello, tra cui project manager, project architect, ingegneri, progettisti tecnici e artigiani specializzati.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE