Il nuovo fuoribordo della casa giapponese è il più potente della gamma Mid Range. I suoi punti di forza: il nuovo design; i consumi ottimizzati; l’installazione e la manutenzione semplificate. Honda BF 150Che ci si trovi di fronte a un profondo rinnovamento della gamma lo si percepisce a prima vista osservando il design del BF 150: linee tese, profilo affusolato, fisionomia sportiva. Scelte estetiche ma nello stesso tempo funzionali: sulla calandra spicca la griglia di aspirazione che migliora i flussi d’aria, mentre, per facilitare la manutenzione e attenuare i rischi di infiltrazioni d’acqua, è stato ridotta la quantità di parti che compongono la scocca. Ma ben oltre l’impatto visivo, sono i dati tecnici quelli che raccontano la profonda innovazione voluta dalla casa giapponese con la realizzazione della nuova gamma cui appartiene il BF150. Dati che riguardano soprattutto l’elettronica, che deriva in parte dai modelli più grandi. Fino all’esordio della gamma, infatti, in questi range di potenze, Honda proponeva solo motori integralmente meccanici, mentre con questi modelli fa la sua comparsa un’elettronica raffinata già presente in altre gamme, ampliando il range di motori che utilizzano la stessa tecnologia e componentistica, a vantaggio dei proprietari che vedono velocizzare le operazioni di manutenzione con costi finali più contenuti. Honda BF 150Nella sostanza, il blocco motore viene confermato, mentre nuove mappature della centralina elettronica permettono di sviluppare maggiore coppia e potenza ai regimi di rotazione più bassi. In funzione della maggiore efficienza e del contenimento dei consumi, fa la sua comparsa il...

Leggi tutto l'articolo Abbonati

Per leggere l'articolo acquista un abbonamento a Nautica Online