Villaputzu, Torre di Porto Corallo

Villaputzu, Torre di Porto Corallo
Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Villaputzu, Torre di Porto Corallo, speciale sulle torri di avvistamento e segnalazione che circondano la costa della Sardegna

Grosso borgo del Sarrabus, ricco di storia e cultura, Villaputzu conserva la bella parrocchiale di San Giorgio, rimaneggiata nelle originali forme tardo gotiche, e, presso gli stagni costieri formati dalle acque del fiume Flumendosa, i ruderi del castello di Gibas. Nei pressi del porticciolo turistico, sorge la Torre di Porto Corallo, eretta nel Seicento a guardia dello scalo, molto attivo sia per la pesca del corallo sia per l’imbarco dei minerali provenienti dalle miniere dell’interno. Di forma cilindrica, misura alla base 10 m di diametro e si sviluppa in altezza per 11 m. Alterata da numerosi rimaneggiamenti apportati nel corso dei secoli, presenta la terrazza chiusa con le aperture originarie trasformate in finestre. La scala d’accesso in muratura risale allo stesso periodo.

Visita

La torre, aperta solo in occasione di mostre temporanee, può essere visitata previo appuntamento con il Comune di Villaputzu.

Info utili

ESIT, Ente Sardo Informazioni Turistiche, numero verde 800 013153, tel. 070 60231
EPT, Ente Provinciale per il Turismo, piazza Deffenu 9 Cagliari, tel. 070 651698
Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Muravera, via Machiavelli 3, tel. 070 9930760
Comune di Villaputzu, piazza Marconi 5, tel. 070 997138

I porti più vicini

Porto turistico di Porto Corallo (39°26’03″N-09°38’02″E), Comune di Villaputzu tel. 070 997138

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.