LE CLASSIFICHE INIZIANO A PRENDERE FORMA ALLA MAXI YACHT ROLEX CUP

Porto Cervo, 4 settembre 2019. Terzo giorno di regata alla 30^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association. La flotta di oltre 50 maxi presenti è stata accolta stamani sulla linea di partenza da un Grecale di 14/15 nodi che, come sempre in questo tratto di costa, ha sollevato un’onda ripida che i Maxi hanno cavalcato offrendo un grande spettacolo nelle prime fasi del percorso.
Mentre la Wally Class ha svolto due prove a bastone su un campo di regata a parte, il resto della flotta è stato impegnato su un percorso costiero che prevedeva il periplo dell’Arcipelago di La Maddalena in senso orario dopo aver lasciato a sinistra l’isolotto dei Monaci, quindi la secca di Tre Monti a destra prima di far rotta nel canale di La Maddalena. Maxi Racer, Super Maxi – dove regatano i due J Class – e Maxi Racer/Cruiser hanno lasciato a dritta il faro di Barrettinelli prima di scendere al lasco lungo la costa settentrionale di La Maddalena e Caprera, per un percorso totale di 34,5 miglia. Tutte le altre classi hanno invece compiuto il solo periplo di La Maddalena e Caprera. Nel corso della giornata il vento è andato a calare, costringendo il Comitato di Regata a ridurre il percorso sulla rotta per Porto Cervo al passaggio dei Monaci per gran parte della flotta, con l’esclusione dei Mini Maxi Racer1 e dei Maxi Racer.
I vincitori di giornata nelle 8 categorie sono: Cannonball del socio YCCS Dario Ferrari (Mini Maxi R1), Spectre di Peter Dubens (Mini Maxi R2), lo Swan 601 Lorina (Mini Maxi RC), Kiwi di Mario Pesaresi (Mini Maxi CR), l’R/P 82 Highland Fling XI (Maxi Racing), il Cookson 85 Vera (Maxi RC), il J Class Velsheda (Supermaxi), Lyra di Terry Hui (Wally Class).
La classifica generale inizia a delinearsi e in alcune classi i leader provvisori hanno uno scarto molto ridotto sugli avversari. Tra i Mini Maxi R1 nuova vittoria per Cannonball che mantiene il comando seguito a soli due punti da Vesper, oggi secondo. Due punti di distacco anche nella classe Mini Maxi R2, dove la vittoria odierna di Spectre interrompe la striscia vincente di SuperNikka, oggi secondo. Classifica cortissima tra i Mini Maxi Racer/Cruiser, dove troviamo ben 4 barche racchiuse in soli tre punti guidate dallo Swan 601 Flow davanti a Walliño e Lorina 1895, vincitore di giornata. In classe Mini Maxi Cruiser/Racer, lo Swan 651 Lunz Am Meer mantiene la sua leadership seguito da H2O e Six Jaguar.
Tra i Maxi Racer, Highland Fling vince nuovamente e porta a due punti il vantaggio su Rambler 88; situazione simile in classe Maxi Racer/Cruiser, dove Vera consolida la sua leadership davanti al SW-RP90 All Smoke e allo Swan 90 Nefertiti. Lo spettacolare duello che vede fronteggiarsi quotidianamente i J Class Topaz e Velsheda (Super Maxi) è andato oggi a favore di quest’ultima, dopo un vero match race che ha visto questi splendidi yacht alternarsi al comando. Decisivo l’approccio a Barrettinelli dove Velsheda ha ripassato Topaz. Con un primo e un secondo posto nelle due regate a bastone, Lyra mantiene il comando nella Wally Class.
La classifica generale provvisoria vede al comando: Cannonball (Mini Maxi R1), SuperNikka (Mini Maxi R2), Flow (Mini Maxi RC), Lunz Am Meer (Mini Maxi CR), Highland Fling XI (Maxi Racer), Vera (Maxi RC), Topaz (Super Maxi), Lyra (Wally Class).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE