Olympic - Sochi 2014
Condividi questa pagina
Invia ad un amico

Pagine Azzurre

In primo piano

ANTARES CPM YACHTS
Imbarcazioni a motore Maiora, AB Yachts, Gianetti, Galeon

SEAFARI ADVENTURES CLUB
Charter e crociere alle Maldive

GSTORE
Vendita online di accessori nautici ed elettronici

TRINACRIA SAILING
Charter e turismo in Sicilia

Altri inserzionisti...


Navigando
tra le norme

I documenti e tutta la normativa per navigare sicuri nei mari italiani

L'Avvocato in Barca - Una guida allo Yachting Law

Per altre informazioni consultare la rubrica "Navigando tra le Norme" pubblicata mensilmente sulla rivista "Nautica" disponibile anche in versione digitale. Per lo scambio di opinioni tra i diportisti è disponibile il nostro Forum di discussione

   GUIDA     NORME 

TABELLA RIEPILOGATIVA DELLE DOTAZIONI DI SICUREZZA


Mezzi di salvataggio e dotazioni di sicurezza minime da tenere a bordo delle imbarcazioni e natanti da diporto in relazione alla distanza dalla costa o dalla riva

A) Dotazioni di sicurezza per le unità da diporto (con o senza marcatura CE)
Zattera di salvataggio (per tutte le persone a bordo)      
Apparecchio galleggiante (per tutte le persone a bordo)       
Cinture di salvataggio (una per ogni persona a bordo) 
Salvagente anulare con cima 
Boetta luminosa    
Boetta fumogena   
Bussola e tabelle di deviazione (a)     
Orologio      
Barometro      
Binocolo      
Carte nautiche della zona in cui si effettua la navigazione (b)      
Strumenti da carteggio      
Fuochi a mano a luce rossa (c)   
Razzi a paracadute a luce rossa (c)    
Cassetta di pronto soccorso (b)      
Fanali e segnali regolamentari (e) (f)   
Apparecchi di segnalazione sonora (g)   
Strumento di radioposizionamento (Loran, GPS)      
Apparato VHF     
Riflettore radar      
EPIRB (Emergency Position Indicating Radio Beacon)       


B) Ulteriori dotazioni di sicurezza per le unità senza marcatura CE
Pompa o altro mezzo di esaurimento  
Mezzi antincendio - Estintori (e)  

Note:

  1. le tabelle di deviazione sono obbligatorie per le sole imbarcazioni (quindi non per i natanti) quando la navigazione si svolge a distanza superiore alle sei miglia dalla costa. A tale scopo la bussola installata a bordo deve essere sottoposta a compensazione da parte di personale autorizzato dalle Capitanerie di Porto che al termine delle operazioni (giri di bussola) rilascia la tabella delle deviazioni residue. Le tabelle non hanno una scadenza e pertanto non vanno rinnovate in occasione delle visite periodiche per il rinnovo del certificato di sicurezza. Rientra nella responsabilità del conduttore verificare il corretto funzionamento della bussola e aggiornare i valori delle deviazioni;

  2. è consentito l'uso di cartografia elettronica conforme al decreto del comandante generale del Corpo delle capitanerie di porto 10 luglio 2002, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale, n. 193, del 19 agosto 2002, ma a bordo deve essere presente un sistema alternativo in caso di avaria;

  3. i segnali di soccorso hanno una validità di 4 anni dalla data di fabbricazione;

  4. secondo la tabella D allegata al Decreto del Ministero della Sanità 28 maggio 1988 n. 279;

  5. le unità a motore fino a sette metri con velocità fino a sette nodi possono sostituire i fanali regolamentari con una torcia di sicurezza a luce bianca;

  6. le unità alla fonda, se di lunghezza oltre i 7 metri (anche se natanti), devono mostrare un pallone nero di diametro adeguato; le unità a vela devono avere un segnale conico che va mostrato con il vertice in basso quando vanno anche a motore;

  7. per le unità aventi una lunghezza superiore a 12 metri è obbligatoria anche la campana (può essere sostituita da un dispositivo sonoro portatile.

CARATTERISTICHE DEGLI ESTINTORI DA TENERE A BORDO

A) Natanti da diporto (1 estintore)

Potenza totale installata P (KW)Capacità estinguente portatile
fino a 18,413 B
da oltre 18,4 a 14721 B
oltre 14734 B

B) Imbarcazioni da diporto

Potenza totale installata P (KW) Numero e capacità estinguente degli estintori
In plancia o posto guida In prossimità dell'apparato motore (1) In ciascuno degli altri locali o gruppi di locali adiacenti
fino a 18,41 da 13 B 1 da 13 B
da oltre 18,4 a 741 da 13 B1 da 21 B1 da 13 B
da oltre 74 a 1471 da 13 B2 da 13 B1 da 13 B
da oltre 147 a 2941 da 13 B1 da 21 B e 1 da 13 B1 da 13 B
da oltre 294 a 3681 da 13 B1 da 34 B e 1 da 21 B1 da 13 B
oltre 3681 da 13 B2 da 34 B1 da 13 B

(1) Per i locali o vani dell’apparato motore provvisti di impianto fisso antincendio gli estintori devono essere:
- per potenza fino a 294 KW: 1 da 13 B;
- per potenza superiore a 294 KW 1 da 21 B.

Note:
Nelle tabelle, il numero che precede la lettera B indica la capacità estinguente dell'estintore. A un numero più alto corrisponde una maggiore capacità estinguente; la capacità indicata nelle tabelle è la minima richiesta.
La lettera B indica invece la designazione della classe di fuoco che l'estintore è idoneo a spegnere.
Sulle unità da diporto possono essere sistemati anche estintori appartenenti alle classi di fuoco A o C, purchè omologati anche per la classe di fuoco B.
Per le unità marcate CE gli estintori sono già collocati a bordo ed indicati nel manuale del proprietario.
La verifica periodica degli estintori non è richiesta. Il controllo consiste nell'accertamento del buono stato di conservazione e l'indicatore di pressione, quando esiste, deve essere nella posizione di carico (zona verde).