Milù III vince il Trofeo Pori Imperiali

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

La seconda giornata del Trofeo Porti Imperiali, regata di qualificazione al Campionato Italiano Assoluto d’Altura, è iniziata con cielo sereno e un bel sole, ma con una temperatura non certo primaverile.

Le condizioni meteo quasi perfetti hanno permesso di effettuare tre prove, pertanto il trofeo si conclude con quattro regate valide.

Vincitore del Trofeo Porti Imperiali dal Mylius 14E55 Milù III di Andrea Pietrolucci con alla tattica Roberto Ferrarese, al secondo posto si classifica il GS 39 2M Canopo di Adriano Majolino, con a bordo il tattico Tiziano Nava e terzo posto lo Swan 45 Ulika di Andrea Masi, che aveva in equipaggio Pietro Fiammenghi.

I vincitori di classe del raggruppamento ORC: classe 0-2 Canopo di Adriano Majolino, classe 3 l’X35 Nautilus XM di Pino Stillitano, classe 4 l’Este 31 Mart d’Este di Edoardo Lepre.

Si aggiudica il Trofeo Città di Fiumicino Ulika di Andrea Masi, secondo posto per Nautilus XM di Pino Stillitano, seguito da Cri Cri 2 di Carlo Colabucci. I vincitori di classe della classifica IRC: classe 0-2 Ulika di Andrea Masi, classe 3 Nautilus XM di Pino Stillitano, classe 4 l’X332S Old Fox di Paolo Colangelo.

Alle 10:00 sul campo di regata di Ostia il CdR, presieduto da Luciano Crocetti, ha dato il via alla prima prova di giornata con oltre 7 nodi di vento, che è aumentato fino a oltre 10 durate la gara, e boa posizionata a 035°. Grazie alle condizioni ottimali il CdR ha dato velocemente il via per la seconda prova di giornata con vento intorno ai 8-10 nodi, proveniente da 035° come nella regata precedente. Una seconda prova molto combattuta ed equipaggi impegnati a interpretare nel modo migliore e più redditizio le condizioni meteo. Se dopo la seconda prova qualcuno pensava di poter rientrare in porto non aveva fatto i conti con il presidente del Comitato Luciano Crocetti che non avrebbe mai lasciato il campo senza tentare di portare a casa anche la terza prova di giornata, obiettivo realizzato con un regata effettuata con vento sempre intorno agli 8 nodi alla partenza salito fino ai 12 nodi all’ultima poppa.

“Piena soddisfazione del nostro Circolo – ha dichiarato Massimo Pettirossi, direttore sportivo del CVF – per queste due giornate di regate caratterizzate da tre fattori di successo: partecipanti, CdR e meteo. Sicuramente l’alto livello delle barche iscritte e degli equipaggi hanno determinato una competizione agguerrita e incerta fino all’ultimo bordo. Il meteo nonostante le previsioni si è rivelato comunque ottimale in particolare domenica, permettendo all’encomiabile Comitato di Regata di raggiungere il massimo risultato possibile, dando così la possibilità agli iscritti, con la quarta prova, di scartare il risultato peggiore”.

 

Le classifiche complete e i tracciamenti di tutte le prove sul sito www.cvfiumicino.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE