Archivio di tutte le notizie e dei comunicati stampa dal mondo della nautica

RSS Disponibile feed RSS v2.0

Lombardini Marine

Lombardini Marine

Lechler - STOPPANI


Nautica Yachtmarket, barche usate online

Nautica Editrice S.r.l.

CLUB NAUTICO SCARLINO: PRESENTAZIONE STAGIONE AGONISTICA 2016

Presentato oggi alla stampa l’intenso calendario di attività 2016 del Club Nautico Scarlino. Oltre 8000 presenze stimate sul territorio maremmano, per un’intensa stagione agonistica che spazierà dal match race alle derive, passando per l’altura, attraverso i più spettacolari monotipi del momento.

 

Presso la Sala Consiliare del Comune di Scarlino, è stata oggi presentata alla stampa l’intensa e ambiziosa stagione di regate del Club Nautico Scarlino, che riconferma la centralità del Golfo di Follonica nel novero delle location più attive della vela nazionale e continentale.

 

Marina di Scarlino, 24 febbraio 2016 – Presentata oggi alla stampa l’agenda 2016 dell’Associazione Sportiva Dilettantistica toscana, il cui campo di regata è ormai noto a livello internazionale.

Una dozzina gli eventi velici previsti, che andranno a riempire l’anno, collocandosi all’incirca uno per mese.

A dire il vero, la stagione si è già aperta lo scorso week-end, con il primo evento internazionale di Match Race, che vedrà il CNS impegnato anche a metà marzo (March Match Race 12-13 marzo) e nuovamente nei mesi di ottobre e novembre (October Match Race 15-16 ottobre, November Match Race 19-20 novembre).

Il calendario proseguirà, quindi, con un evento di team race 2K (Scarlino Team Race 22-24 aprile).

La stagione si farà calda a partire da fine aprile, con l’evento Italia Cup Laser (29 aprile – 1 maggio), in cui la compagine scarlinese si alleerà con il Club Nautico Follonica e la Lega Navale Italiana Follonica, rinsaldando una collaborazione ormai collaudata da anni, per gestire una flotta di circa 300 imbarcazioni di giovani atleti agguerriti.

Due saranno gli eventi clou della stagione.

Il primo si terrà a fine maggio (52 Super Series 23-29 maggio), con le spettacolari imbarcazioni TP 52, vere e proprie “astronavi” della vela, per le quali è atteso un parterre de roi di professionisti della vela mondiale, provenienti dalla Coppa America, da Tommaso Chieffi a Vasco Vascotto, da Michele Ivaldi a Cameron Appleton, da Hamish Pepper a Morgan Larson, solo per citarne alcuni.

Il secondo grande evento sarà, invece, il Campionato del Mondo del piccolo monotipo Melges 20 (Melges20 World Championship 22-28 agosto), che attrarrà una flotta numerosa di armatori ed atleti da tutto il mondo.

A completare il già nutrito calendario, il Campionato Nazionale Contender (06-09 luglio), deriva acrobatica di grande spettacolarità, e un altro campionato del mondo del monotipo del cantiere X-Yachts (X-35 World Championship 29 agosto-03 settembre).

Accanto a questa intensa attività organizzativa, il CNS, al solito, non trascurerà le attività di promozione per i giovani (scuola vela per bambini e adulti, iniziative con le scuole del circondario e raduni/allenamenti).

 

Soddisfazione e buoni auspici sono stati manifestati dall’Amministrazione Comunale, che ha sottolineato come i flussi di presenze (si stimano oltre 8.000 presenze) che tali eventi attrarranno sul territorio potranno fungere da volano per l’economia legata alla recettività.

Un plauso, anche, all’impegno per la destagionalizzazione che il CNS mette nella scelta del proprio calendario.

 

L’occasione, infine, è stata anche quella di presentare alcune innovazioni nel management di Marina di Scarlino, con l’introduzione della figura del Dott.Fabrizio Gaggio, quale CEO di Marina di Scarlino , in forze da circa tre mesi, e del Direttore del Porto, Ing. Salvatore Geraci, da pochi giorni “salito a bordo”.

E’ evidente che senza l’impegno profuso da Marina di Scarlino (intesa nelle tre identità de La Marina, Scarlino Yacht Service e Resort Baia Scarlino) il calendario agonistico del CNS non potrebbe essere sostenibile. 

L’unione e la sinergia di queste realtà rappresentano la ricetta vincente per permettere di promuovere, attraverso il turismo velico sportivo, le straordinarie peculiarità della Maremma Toscana.