A Como, nel Mondiale Endurance Gr. B, titolo per l’Italia nella classe S1 con Rosario Longo ed Enrico Marani

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Si è chiuso oggi domenica 9 ottobre, sulle acque del Lago di Como, il Campionato Mondiale di Endurance gruppo B, in tappa unica, valido per le classi S1, S2, Boat Production e Pro.
Buon bilancio per l’Italia che ha portato a casa 3 medaglie, di cui due una d’oro e due di bronzo.
Nella classe S1, a vincere il Titolo mondiale sono stati Rosario Longo ed Enrico Marani (Italia In Competition); un bel successo per Longo, brindisino di Latiano, e Marani, modenese di Castelfranco Emilia, che hanno dominato la gara comasca con la vittoria delle tre manches in programma; ad inseguirli i belgi Alain Coppens e Willem Robert Van Nifterick, secondi classificati e medaglia d’argento; bronzo allo spagnolo Puga Bracho.
Per Longo e Marani si tratta del secondo titolo mondiale ottenuto in questa classe, dopo quello arrivato nel 2015.
Campione iridato nella categoria S2, è diventato invece lo spagnolo Eddy Serge Gonzales Gillot; secondo posto sul podio della S2, un altro equipaggio spagnolo, quello di Josè Maria Izquierdo Vico e Sergio Millos Perreira.
Nella Boat Production, il titolo iridato è andato invece allo spagnolo Ruben Ruiz Monte de Oca. Secondo posto del podio per l’equipaggio ispanico di Marta Garcia Sanchez e Josè manuel Pardo Herrera; 3° classificati e medaglia di bronzo per gli azzurri Christian Cesati e Natascia Chiossi (Club Nautico Gabbiane).
Infine nella classe Pro, la medaglia d’oro l’ha conquistata lo spagnolo David Burgos Pulido, che si è imposto in tutte le manches di gara; argento iridato ai connazionali Fernando Lopez Salina e Sergio Gomez Narvaez. L’Italia ha conquistato il bronzo mondiale con il romano Cristiano Zandri (Cast Sub Roma 2000).

Tullio Maria Abbate si è aggiudicato oggi sulle acque del Lago di Como la 67^ edizione della Centomiglia del Lario.
Abbate, milanese classe 1982, residente a Mezzegra (Como) e portacolori dello Special Team Guido Abbate, ha completato il percorso previsto su scafo Circuito R 00, seguito dal romano Serafino Barlesi (Yacht Club Como MILA CVC), in coppia con il dubaiano Ahmed Al Suwaidi su scafo Offshore classe 5000 (secondi classificati) e dal romano Roberto Lo Piano, in coppia con Alfredo Amato su scafo Offshore Classe 5000 (terzi classificati).

La manifestazione comasca era valida anche come ultima tappa di Campionato Italiano Endurance del gruppo B della B-Boat Production: il titolo tricolore 2016 è andato all’equipaggio leader di classifica, quello di Christian Cesati e Natascia Chiossi (Club Nautico Gabbiane), che ha dominato il Campionato, vincendo tutte le gare stagionali. 
Argento tricolore per Carlo Bentivogli (Yacht Club Como MILA CVC), mentre il bronzo è finito nelle mani dei toscani di Italia In Competition, Christian Accorsini e Mauro Cucurnia. 

Infine, si è disputata sulle acque del Lario, anche l’ultima tappa del Trofeo Suzuki FIM PRO: la gara comasca è stata vinta dal novarese Nicholas Abbiate (Woodstock Yachting Club). 
Il Trofeo Suzuki FIM PRO 2016 lo aveva già incamerato Ivan Bonini, il ligure del Woodstock Yachting Club, 1° classificato a quota con 1600 punti. Nicholas Abbiate ha ottenuto il 2° posto assoluto in classifica (p.825); alle sue spalle, il veneziano Alvise Beltrame (D&D Team Offshore) a punti 600.

A Como si è concluso oggi il Campionato Italiano Circuito della GT 15, la classe riservata ai giovani piloti dai 14 ai 18 anni di età.
A confermarsi Campione Italiano 2016, è stato Massimiliano Testa, il sedicenne napoletano della Olimpia Monte di Procida. Un successo netto per il giovane Testa, che con la vittoria della prima tappa del Campionato a Barcis ed il 3°posto oggi nella gara comasca, ha ottenuto i punti necessari a raggiungere l’obiettivo d’inizio stagione. E per questo pilota campano portacolori della Olimpia Monte di Procida nonché figlio d’arte (il padre è il campione di Offshore Diego Testa), è arrivato così il terzo titolo italiano consecutivo di GT15; per il prossimo anno, Massimiliano Testa è intenzionato a correre anche nella Formula 4 Circuito.
La gara di Como del GT15 è stata vinta dalla catanese Daria Ferlito (Jet Club Sicilia), che con questo successo ha chiuso la stagione agonistica al 4° posto della classifica finale.
Il napoletano Christian Spatola (Circolo Polisportiva Argo) si è aggiudicato la medaglia d’argento tricolore; il bronzo è andato invece al napoletano Michele Lorenzo Palumbo (2° nella gara comasca), portacolori dell’ASD Misenum.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.