Gemellaggio tra il Circolo Amici della Vela di Cervia e la Fraglia Vela Riva

Domenica 29 gennaio è stato firmato ufficialmente il gemellaggio tra il circolo Amici della Vela di Cervia e la Fraglia Vela Riva alla presenza oltre che dei consigli direttivi dei rispettivi circoli, anche del vicepresidente FIV Glauco Valerio Briante. Grazie all’accordo sottoscritto dal presidente del club ospitante Massimo Zoli e da Mauro Stanga i due circoli attiveranno rapporti sempre più stretti e integrati: le squadre giovanili dell’uno e dell’altro club intensificheranno gli scambi reciproci di visite per perfezionare le modalità di regata nei due ambienti naturali lago e mare aperto e sfruttare al meglio le differenti condizioni atmosferiche e di vento nei diversi periodi dell’anno. “La firma odiera rappresenta il coronamento di un rapporto che già da anni è strettissimo – ha detto il presidente “di casa”, Massimo Zoli -: del resto, quando una decina d’anni fa decidemmo di sviluppare prioritariamente il sep tore giovanile, trovammo da subito proprio nella Fraglia Vela Riva un interlocutore preparatissimo, attento e disponibile ad aiutarci, anche grazie ai propri istruttori”. “La collaborazione con gli Amici della Vela ha arricchito anche la vita del nostro club – gli ha fatto eco il nostro presidente Mauro Stringa -: e per i nostri ragazzi, la possibilità di allenarsi in mare qui a Cervia è importantissimo”. “Sono raggiante – ha aggiunto dal canto suo il vicepresidente della Federazione Italiana Vela, Briante – perché credo che un gemellaggio come questo vada esattamente nella direzione su cui la Federazione si sta muovendo, e che la riporta agli scopi originari: quella di rendere sempre più stretti i rapporti fra i vari circoli, eliminando barriere campanilistiche che si sono create negli anni, proprio nella logica per cui chi naviga a vela dovrebbe sentirsi a casa propria in qualsiasi circolo… Ecco perché il rapporto già eccellente fra Cervia e Riva, oggi ratificato dal gemellaggio, mi pare davvero emblematico di questa virtuosa tendenza”. Del resto, non c’è solo l’attività agonistica giovanile – seppur importantissima per entrambi i sodalizi – a motivare la firma dell’accordo. Da ora in avanti, ancor più di quanto accadeva già in passato, i due circoli saranno uniti anche in termini di attività sociali complessive, stimolando anche gli scambi fra i soci adulti. Un rapporto che potrebbe diventare importante anche dal punto di vista turistico: entrambi i circoli organizzano annualmente iniziative che coinvolgono centinaia di persone, fra ragazzi e accompagnatori, e la possibilità di offrire agli ospiti “percorsi integrati” fra il lago di Garda e la riviera romagnola è stata già presa in considerazione dai due presidenti. Con la “benedizione” dell’assessore al Turismo del Comune di Cervia, Michele de Pascale, presente alla firma; ma anche Stanga ha confermato un analogo interesse da parte degli amministratori della cittadina trentina.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.