Salpa la Terza Edizione del Progetto Jonathan Vela

A bordo, per la Regata dei Tre Golfi, i ragazzi dell’area penale Tra le novità: due imbarcazioni al via e l’ingresso della Fondazione Mascalzone Latino Napoli, 3 gennaio 2012 – Siglato in mattinata, presso il Comune di Napoli, il protocollo d’intesa che dà il via alla terza edizione del “Progetto Jonathan Vela”, coordinato dall’Associazione Jonathan Onlus e rivolto a giovani delle sezioni penali con l’obiettivo di insegnare loro l’importanza del rispetto delle regole e la responsabilità nel lavoro di squadra. La finalità dell’iniziativa è preparare i ragazzi selezionati, minori e giovani adolescenti dell’area penale, a gareggiare nella Regata dei Tre Golfi che quest’anno vedrà la presenza di due imbarcazioni dell’Associazione e di altrettanti equipaggi. Numerosi i partner in campo: l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, il Centro Giustizia Minorile Campania, la Fondazione Mascalzone Latino, la società Charter Partenope, Indesit Company, Banco di Napoli, Hotel Terme di Agnano e l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. I giovani coinvolti nelle attività di preparazione dell’evento saranno impegnati per 5 mesi in un percorso di apprendimento tecnico e di allenamento fisico e psicologico – comportamentale sotto la guida di un team di esperti messi a disposizione dalla Fondazione Mascalzone Latino e dalla Società Charter Partenope. Indesit Company salirà a bordo con una dipendente degli stabilimenti di Carinaro-Teverola, ex minore della comunità Jonathan che ha già svolto il compito di presa in carico e di accompagnamento dei ragazzi avviati al lavoro e che per questa occasione svolgerà il ruolo di tutor in affiancamento a un operatore sociale. Il Progetto Jonathan Vela rappresenta un’importante variante del Progetto Jonathan attivo dal 1998 nel recupero di ragazzi con problemi sociali e penali anche gravi. “La pratica di uno sport come quello velico si inserisce nell’ottica di una ricerca di strumenti innovativi per educare i ragazzi al rispetto dell’altro e alla fiducia reciproca”, ha dichiarato Silvia Ricciardi, Presidente dell’Associazione Jonathan Onlus. “Ringrazio di cuore coloro che hanno scelto di sostenerci”. Jonathan Vela è un programma educativo che, attraverso la vela, offre ai ragazzi la possibilità di costruirsi un’identità adulta intorno a tre parole chiave: disciplina, rispetto delle regole e rispetto dell’altro. Lo sport velico si è infatti rivelato uno strumento pedagogico di particolare efficacia nei confronti dei ragazzi dell’area penale, sensibilizzando il loro senso di responsabilità e la loro capacità di relazione con gli altri per un obiettivo comune. Allo stesso tempo, si è dimostrato una risorsa strategica per gli attori che quotidianamente sono chiamati a individuare percorsi innovativi capaci di individuare risposte mirate ed efficaci rispetto alle complessità di una società articolata e spesso priva di risorse. Indesit Company è tra i leader in Europa nella produzione e commercializzazione di grandi elettrodomestici (lavabiancheria, asciugabiancheria, lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, cucine, cappe, forni e piani cottura). E’ leader assoluta in importanti mercati come l’Italia, il Regno Unito e la Russia. Il fatturato del Gruppo nel 2010 è stato di 2,9 miliardi di euro. Indesit Company ha 14 stabilimenti produttivi (Italia, Polonia, Regno Unito, Russia e Turchia) e occupa 16.000 persone. Indesit, Hotpoint-Ariston e Scholtès sono i principali marchi del Gruppo.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.