Seatec 2006 Ha Assegnato il Qualitec Award

Alla Mastervolt è stato assegnato il primo premio al concorso Qualitec Award, indetto per la terza volta da Carrarafiere durante il Seatec 2006. L’elevata qualità di prodotti e servizi tecnologicamente avanzati ha reso impegnativo il compito della giuria che ha assegnato le menzioni alle aziende Gallinea, Rexmar, So.Te.I. Bolici Group La Giuria, composta dagli esperti del sep tore Paolo Sifoni, presidente (Quality Partners); Giampiero Audino (Meccano Srl) e Paolo Colombo (ViareggioFucina) hanno assegnato ieri il premio e le tre menzioni ai prodotti che, per contenuto tecnologico, qualità funzionali ed estetiche, contribuiscono alla crescita dell’intero sep tore. Grande attenzione da parte della Giuria è stata posta nel premiare prodotti che che testimoniano la forte creatività della nautica italiana e puntano alla sicurezza, al comfort di bordo e e al rispetto dell’ambiente marino. Il premio è stato assegnato al Mass GI 3.5 di Mastervolt, un trasformatore di isolamento installabile anche su piccole e medie imbarcazioni. Si tratta di un sistema che assicura la discontinuità elettrica tra la rete a terra dell’impianto di alimentazione della presa da banchina e l’impianto elettrico in corrente alternata a bordo della barca, riducendo così gli effetti delle correnti parassite e vaganti ed eliminando il pericolo di folgorazione a bordo dovuto a malfunzionamento delle protezioni in banchina: un significativo contributo alla sicurezza a bordo. Le menzioni sono state assegnate: a Gallinea Srl per Geotronic Marine Dry, un deumidificatore compatto che sfrutta la tecnologia termotronica in grado di generare il freddo e di alimentare quindi una superficie di condensazione con un processo molto semplice, senza parti in movimento, silenziosissima e ad alto rendimento con consumi contenuti. Alla Rexmar Srl per il passascafo autocentrante, un componente di facile applicazione per barche dotate di linea d’asse tradizionale. Consente di annullare rapidamente gli effetti della deformazione dello scafo in galleggiamento e il progressivo cedimento/incrudimento dei supporti elastici dei gruppi motore-invertitore causa di vibrazioni, consumo irregolare delle boccole e potenziale rischio di danneggiamenti a bordo. Alla So.Te.I. – Bolici Group, per un sistema di propulsione diesel-elettrica ELFA – Siemens, già applicato su grandi navi da crociera, ed ora, finalmente, applicabile anche, a yacht di piccole e medie dimensioni. L’insieme dei motori diviene una centrale elettrica ed i propulsori divengono motori elettrici a corrente alternata. Cosicché il controllo e la gestione della potenza permette di mantenere accesi solamente i motori che devono erogare l’energia richiesta.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.