All’SMM di Amburgo F.LLI Razeto e Casareto S.p.A. ha presentato OSSH la Maniglia di Sicurezza per Porte Tagliafuoco

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

La Maniglia OSSH verrà esposta al METS di Amsterdam, stand XYZ 

La Maniglia OSSH è stata selezionata da ADI, Associazione per il Disegno Industriale, per il concorso ADI al Salone Nautico di Genova. 

La Maniglia OSSH è stata selezionata per il concorso DAME, Design Award METS, che sarà assegnato durante la prossima edizione del METS di Amsterdam. 

La Maniglia OSSH è stata selezionata al concorso IN-DEX, Design to Improve Life. 

Cerimonia ADI

Studio sistematico delle tecnologie applicate alla realizzazione dei propri prodotti, ricerca di nuove soluzioni che portano a migliorarli e ad ampliare la gamma, sviluppando modelli innovativi. La storia quasi centenaria della F.lli Razeto & Casareto SpA, che produce maniglie e serrature per applicazioni nautiche e navali, ha sempre avuto questi comuni denominatori, ricerca e sviluppo, elementi che puntualmente ritroviamo sintetizzati in ogni nuovo prodotto presentato sul mercato. 

Il concept della Maniglia Luminosa di Razeto & Carareto, rivoluzionario nel suo funzionamento coperto da brevetto, portato alla ribalta con applicazioni su maniglie di design, preziose ed esclusive, dedicate all’ambito della nautica più lussuosa, è stato recentemente presentato ad Amburgo, durante l’SMM – la principale fiera marittima in Europa – come Progetto OSSH. Con tale acronimo – sta per OUR SOULS SAVED BY the HANDLE – Razeto & Casareto ne propone una declinazione che trova applicazione nel campo della sicurezza navale. 

OSSH è una maniglia capace di rispondere alle normative internazionali nelle misure di sicurezza e di elevarle, in modo da poter essere valutata come “Best Practice” a disposizione di compagnie armatoriali e cantieri, per l’installazione su traghetti, navi commerciali o navi da crociera. 

Si tratta di una gamma di maniglie luminose che possono essere facilmente individuate a bordo in condizioni critiche, anche estreme, indicando attraverso il colore della luce situazioni di pericolo: luce rossa per interdire l’accesso; luce verde per indicare la porta come via di fuga. 

Secondo le normative vigenti, le vie di fuga a bordo di una nave devono essere indicate con l’applicazione di un sistema luminoso denominato Low Location Lighting (LLL), presente in ogni ponte e lungo tutti i corridoi che portano alle porte tagliafuoco. L’integrazione della maniglia luminosa OSSH in tale sistema vuole aggiungere un importante elemento alla sicurezza, permettendo d’individuare chiaramente la porta in condizioni di visibilità critiche per mancanza d’illuminazione, durante un piano di evacuazione, o per la presenza di fumo a bordo, durante un incendio. 

Nel caso si sprigionino fiamme a bordo, quando l’impianto di rilevamento fumi e incendi segnala alla plancia lo stato d’allarme, le norme prevedono che dalla plancia vengano sbloccate le elettrocalamite che tengono aperte le porte tagliafuoco della fire zone interessata. Le serrature delle porte, chiudendosi, azionano dei micro-switch presenti all’interno dei telai, rinviando quindi il segnale di conferma di avvenuta chiusura della porta alla plancia. 

Il regolamento a questo punto stabilisce che un operatore vada a verificare in loco la presenza o meno di fuoco, prevedendo che si tolga un guanto e avvicini il dorso della mano alla maniglia della porta senza aprirla: se sente calore anomalo al tatto l’incendio viene accertato. 

Il sistema di maniglie OSSH interviene e diviene efficace per la salvaguardia di passeggeri, ospiti e operatori imbarcati, immediatamente, quando i sensori segnalano l’incendio, le elettrocalamite vengono sbloccate dalla plancia e le serrature chiudono le porte tagliafuoco azionando il micro-switch. 

Le maniglie a quel punto s’illuminano: di verde quelle sul lato della fire zone interessata e di rosso sul lato esterno. 

Integrata al sistema di sicurezza LLL, la luce delle maniglie non solo contribuisce a illuminare gli ambienti ma col suo colore verde sul lato dell’incendio, indica alle persone in stato di panico come individuare all’istante i corridoi preferenziali di salvataggio, evidenziando la via di fuga migliore per mettersi in salvo. 

La maniglia è stata inoltre progettata con un design che anche nelle situazioni più estreme può garantirle piena efficacia di funzionamento. La sua forma è stata studiata per rendere la luce visibile e la maniglia azionabile anche da una persona sdraiata a terra. In caso d’incendio, infatti, quando l’ambiente si riempie di fumo, per chi fugge è necessario strisciare sul pavimento dove la cortina è più rarefatta. La leva della maniglia illuminata, essendo anche ribassata, offre piena visibilità anche da terra e un appiglio migliore nell’azionamento dal basso, dando la possibilità di essere facilmente azionata. 

Per quel che concerne le maniglie poste sul lato opposto all’incendio, queste, viceversa, s’illuminano di luce rossa per segnalare inequivocabilmente che dall’altra parte della porta taglia fuoco è in atto un incendio, evitando che la stessa venga aperta e che l’ossigeno, entrando, alimenti ulteriormente l’incendio. Allo stesso modo si evita che il fumo e il fuoco invadano altre aree della nave. 

Se il comando all’elettrocalamita viene dato in loco a bordo porta da un operatore, per normali operazioni di manutenzione o altro, non presentandosi quindi alcuna emergenza, entrambe le maniglie si illuminano di luce verde segnalando che non è in atto alcuno stato di allarme o pericolo, e che quindi le porte possono essere aperte. 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE