Rubrica Ambiente e mare Nautica n.454 del 02/2000

Numero 454 di Ambiente Mare, le notizie dai mari del globo a cura di Eleonora De Sabata, tratte dall’archivio della rubrica mensile della rivista Nautica

Rubrica Ambiente e mare Nautica n.454 del 02/2000

CONTRABBANDO DI CORALLO: 18 MESI DI PRIGIONE E 5.000$ DI MULTA.

È la pena inflitta a un americano colpevole, insieme alla sua compagnia (multata questa con 25.000 dollari e 5 anni di diffida), di aver contrabbandato dalle Filippine corallo e conchiglie protetti dall’Appendice II della Convenzione Internazionale sul commercio di Specie in Pericolo (CITES). “Le barriere coralline sono fra gli ecosistemi più delicati e minacciati del mondo” ha dichiarato il direttore del U.S. Fish and Wildlife Service Jamie Rappaport Clark. “Fermare il commercio illegale di corallo è un passo vitale nella strategia statunitense e internazionale per la salvaguardia di queste risorse”. Clark ha riferito che gli USA sono il maggior consumatore mondiale di coralli e di specie associate alle barriere coralline, ma il messaggio è diretto: “Faremo ogni cosa in nostro potere, sia qui che all’estero, per bloccare il mercato nero delle specie protette marine e per proteggere le barriere coralline”.

LE NAZIONI UNITE NOMINANO 11 NUOVI AMBIENTI NATURALI DI INTERESSE MONDIALE.

Il World Heritage Committee dell’UNESCO ha inserito 48 luoghi di interesse culturale e naturale nella lista dei siti di importanza mondiale per le future generazioni. Fra questi la Penisola Valdez argentina, dov’è possibile osservare le evoluzioni della rara balena franca australe.

LA LUFTHANSA NON TRASPORTERÀ PIÙ DELFINI

per conto di acquari e parchi marini: la decisione è stata presa in seguito alla morte di due delfini, uno dei quali una femmina incinta, durante il trasporto dalla Russia in Argentina, nel novembre dello scorso anno. Dopo l’incidente l’associazione ambientalista Sea Shepeherd Europa chiese alla compagnia aerea tedesca di rivedere la propria politica di trasporti di animali selvatici.

IL PAGURO, IN MOSTRA AL MUSEO NAZIONALE DELLE ATTIVITÀ SUBACQUEE.

Rimarrà aperta fino ad aprile a Marina di Ravenna la mostra dedicata alla piattaforma off-shore Paguro affondata in Adriatico nel 1965, in seguito ad un incidente. In esposizione – oltre a foto e rilievi della piattaforma, ricerche scientifiche svolte sul relitto e servizi giornalistici apparsi sulle diverse riviste – anche una serie di fotografie attuali che mostrano la straordinaria abbondanza di vita che ha rivestito la struttura sommersa. La mostra è stata inaugurata da un convegno intitolato “Progetto Paguro”, possibile riutilizzo delle piattaforme off-shore in azioni di tutela delle risorse e nuove opportunità di reddito nei settori dell’economia ittica, a cui hanno partecipato politici e tecnici della Regione, del Ministero dell’Ambiente, dell’ICRAM, dell’ENI e dell’Università di Ravenna. La mostra, in cui sono esposti anche oggetti recuperati dal relitto oltre 30 anni fa come piatti, luci, attrezzi da lavoro, oblò e la campana di bordo, è visitabile il sabato e la domenica dalle 15 alle 18 o su appuntamento. Per informazioni: Museo Nazionale delle Attività Subacquee, v.le IV novembre 86a, Marina di Ravenna; tel. 0544-531.013, sito web: www.racine.ra.it/perglialtri/hdsitalia

“SONOCAM”, LA TELECAMERA CHE “VEDE” ATTRAVERSO IL SUONO.

Sarà capace di vedere l’ambiente circostante anche in acque torbidissime, la telecamera acustica su cui sta lavorando la compagnia aerospaziale Lockheed Martin. Anziché registrare i raggi luminosi che rimbalzano da un oggetto, la telecamera infatti traccia un’immagine dell’ambiente sulla base delle onde acustiche riflesse dagli oggetti. Al contrario dei sonar, però, che per determinare la direzione e la distanza di un oggetto sommerso utilizza normali onde sonore, e che quindi ottiene un’immagine a bassa risoluzione, Sonocam utilizza gli ultrasuoni e può quindi registrare maggiori dettagli: con un segnale di frequenza di 3 megahertz si ottiene un’immagine con una risoluzione di un centimetro a 10 metri di distanza, mentre con 1 megahertz si ottiene un’immagine di qualità minore ma fino a 50 metri di distanza. La telecamera avrà dimensioni contenute, tali da poter essere utilizzata da un subacqueo.

WHALE WATCHING: I MAGGIORI ESPERTI MONDIALI A CONVEGNO IN ITALIA.

Il workshop internazionale sul whale-watching organizzato dal-l’ICRAM, istituto Centrale per la Ricerca Applicata al Mare, e dall’IFAW, International Fund for Animal Welfare, riunirà a convegno i maggiori esperti mondiali. Obiettivo: discutere e valorizzare gli aspetti più qualificanti di questa attività e in modo particolare il suo ruolo per la conservazione delle specie minacciate.

HAVEN, STANZIATI I PRIMI 32 MILIARDI PER LA BONIFICA.

Lo stanziamento consentirà interventi volti alla bonifica del relitto della petroliera affondata nel mar Ligure e dei fondali circostanti; al reimpianto della Posidonia oceanica e alla costituzione di una banca dati dei risultati dei controlli e monitoraggi in zona. Il finanziamento è previsto dalla convenzione firmata tra il Ministero dell’Ambiente, Regione Liguria e ICRAM, l’Istituto Centrale per la Ricerca Applicata al Mare, ed è l’ultimo atto di un percorso che ha autorizzato il Governo a definire con una transazione le controversie sul risarcimento dei danni. “La ferita della Haven non potrà mai essere completamente rimarginata” ha dichiarato il sottosegretario all’Ambiente on. Calzolaio “ma gli esiti di essa saranno cicatrizzati e i 32 miliardi ci serviranno a trarre da quella negativa esperienza tutti gli insegnamenti concreti e mirati di bonifica, in vista dell’accordo di programma sulla riqualificazione di quel tratto di mare e costa.”. Entro breve termine saranno definiti i successivi interventi di riqualificazione ambientale, finanziati con la restante somma di 63 miliardi definita nella transazione.

ITTIOSAURI CON L’EMBOLIA.

Sulla rivista “Nature”, i ricercatori dell’Università di Berkely, California, hanno rivelato di aver osservato i postumi della malattia da decompressione nelle ossa degli ittiosauri, i giganteschi rettili che dominarono gli oceani nel Giurassico. Sarebbe una conferma delle alte profondità, fino a 600 metri, che raggiungevano questi giganteschi animali: per cacciare in un ambiente dove la luce del sole arriva solo come un debole chiarore, gli ittiosauri contavano su occhi di 22 centimetri di diametro, i più grandi di tutti i vertebrati.

KEY WEST: IL PARADISO DI HEMINGWAY SOMMERSO DAI RIFIUTI.

Emergenza letame a Key West: il sistema fognario dell’isola, dove risiedono 25.000 persone a cui si aggiungono anche 18.000 visitatori al giorno, è un colabrodo e i liquami finiscono, non trattati, direttamente in mare. La cittadina, dove risiedette per diversi anni Ernest Hemingway, si è impegnata a completare la ricostruzione della rete entro il 2002.

Gli altri articoli disponibili in linea
Anno 

 Gen

 Feb

 Mar

 Apr

 Mag

 Giu

 Lug

 Ago

 Set

 Ott

 Nov

 Dic

1997 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428
1998 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440
1999 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452
2000 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464
2001 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476
2002 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488
2003 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500
2004 501 502 503 504 505 506 507 508 509 510 511 512
2005 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524
2006 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536
2007 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548
2008 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560
2009 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572
2010 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584
2011 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596
2012 597 598 599 600 601 602 603

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.