Il Centro Velico Caprera conquista l’oro all’European Sailing Academies Cup 2018

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Il Centro Velico Caprera conquista l’oro all’European Sailing Academies Cup 2018 per la categoria senior e l’argento per l’equipaggio Under 21.

 

Un risultato importante per entrare nel 2019, in cui sarà proprio il Centro Velico Caprera a ospitare l’annuale competizione  tra le migliori Scuole di Vela d’Europa.

Milano, 25 settembre 2018 – Grande impresa per il Centro Velico Caprera all’European Sailing Academies Cup, conquistando l’oro nella categoria Senior, prima volta in assoluto per una squadra italiana. Non solo, la Scuola di formazione velica de La Maddalena si è aggiudicata uno strepitoso argento con l’equipaggio Under 21. Cinque giorni di regate, svoltesi a Marseillans in Francia dal 18 al 22 settembre, in cui si sono sfidati 12 equipaggi facenti parte delle Scuole di Vela più forti d’Europa in rappresentanza di 7 nazioni. Una competizione che si è presentata molto difficile per il team del Centro Velico Caprera, con un sorteggio che da subito li ha contrapposti ai campioni uscenti, i francesi di Les Glenans.

 

“Davvero un grande risultato che ci rende orgogliosi – racconta il tattico del team Senior Vincenzo Liberati alias ‘Polinesia’ – anche perché il campo di regata era molto complicato, costellato da molte secche che rendevano la conoscenza locale determinante. Nel primo match race abbiamo affrontato proprio i francesi, siamo partiti in vantaggio e siamo stati testa a testa per un po’, poi appena si sono liberati della marcatura hanno guadagnato quella lunghezza che li ha portati a chiudere con un vantaggio intorno ai 10 secondi. Ma anche di quell’unico match perso siamo molto fieri perché il campo era come detto molto difficile da leggere e chi conosceva quel tratto di mare partiva con un notevole vantaggio. Il successo finale è maturato poi in tutte le altre regate, nelle quali il Centro Velico Caprera è sempre partito davanti agli altri vincendo ogni volta con distacchi di sicurezza fino a 1 minuto e mezzo. Abbiamo fatto la nostra gara senza aggressività, semplicemente posizionandoci bene e poi maturando distacco su ogni lato”.

 

“Un successo di questa portata, in entrambe le categorie, non è casuale – aggiunge Enrico Bertacchi, Segretario Generale del Centro Velico Caprera – Dietro c’è il prezioso aiuto di un velista di eccezione, ormai di casa a Caprera, quale Roberto Ferrarese, ex olimpionico e campione mondiale, che cura che per noi e per il nostro Centro anche il Master Stage che prenderà il via proprio in questi giorni. Fondamentali sono stati la preparazione tecnica, quindi sulle manovre, e l’affiatamento dell’equipaggio. Ma decisivo è stato anche l’approccio mentale e psicologico alla gara che è l’aspetto su cui Roberto ha lavorato di più, sia con i Senior che con gli Under 21 e che si è rivelato essere una delle armi vincenti. L’equipaggio Under 21 poi si misurava per la prima volta in un contesto internazionale e si è trovato a fronteggiare avversari di assoluto rilievo tecnico. Gli inglesi, che hanno chiuso al primo posto, si preparavano da mesi a questa competizione e molti dei loro istruttori, nonostante la giovane età, hanno un curriculum di tutto rispetto in regate di alto livello: quello degli Under 21 è un secondo posto che vale un oro”.

 

Risultati che acquisiscono ancora più prestigio se si considera che le condizioni di vento in cui si è gareggiato hanno coperto tutto lo spettro possibile, dalla quasi assenza di aria ai 25 nodi con cui il giubbotto di salvataggio va indossato obbligatoriamente e ogni manovra diventa rischiosissima. Oltre al fatto che molti degli equipaggi avversari contavano tra le loro fila regatanti di lungo corso.

 

“Questa vittoria assume un valore ancora più importante dal momento che il Centro Velico Caprera ospiterà a fine settembre 2019 l’evento proprio nelle acque di Caprera – aggiunge Paolo Bordogna, Presidente del Centro Velico Caprera-. La notizia è stata presa con grande entusiasmo da tutti gli equipaggi che hanno preso parte alla manifestazione proprio per la fama della Sardegna, dell’Isola di Caprera e del campo di regata unico al mondo”.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE